Si ricomincia – Trail della Valcabbia e Busto Arsizio

Erano alcuni mesi che non gareggiavo per un infortunio ad un ginocchio (o meglio dire per l’età che avanza) ma pian piano ho ripreso ad allenarmi e in questa settimana ho ripreso anche a gareggiare. Lunedì di Pasquetta al Mini Tral della Valcabbia e ieri pomeriggio a Busto Arsizio, la mia città.

Lunedì di pasquetta 2 aprile 2018 –  Prima del lavoro mi presento a MEINA (NO) col mio babbo senza nessun obbiettivo se non quello di ritornare a respirare aria di linea di partenza. I km da percorrere in questo Mini Trail della Valcabbia sono 9,8 ed il dislivello totale 350m D+. Parto tranquillo intorno alla 20° posizione per poi, lungo la prima dura salita, recuperare pian piano alcune posizioni in compagnia di Carlo Carlini. Poi discese ed altre salite su cui mi trovo bene. Non lontano scorgo anche gli amici Alessandro Losa, Amin Dakhil e Fernando Coltro. Ma allora non sono poi così fuori forma come credo!! Recupero ancora alcune posizioni terminando in 6° posizione

CLASSIFICA (9,8 km 350m D+)

UOMINI: 1° Alberto Gramegna, 2° Salah Ouyat, 3° Alessandro Losa, 4° Amin Dakhil, 6° Matteo Raimondi, 8° Fernando Coltro

DONNE: 1° Elena Begnis, 2° Eugenia Vasconi, 3° Adele Montonati

Sabato 7 aprile 2018 corro invece nella mia città, BUSTO ARSIZIO (VA). La Straveroncora giunge alla sua 10° edizioni. A differenza di lunedì qui la corsa è tutta piatta alternando tratti su asfalto a tratti sterrato. Quasi 7 km per vedere come sto. Il giovane Giulio Palummieri prende il comando avvantaggiandosi di quei 30m. Io seguo in compagnia del forte corridore di montagna Stefano Ruzza. Proseguiamo assieme fino al 5° km quando cedo un poco giungendo 3° al traguardo

CLASSIFICA (6,7 km)

UOMINI: 1° Giulio Palummieri, 2° Stefano Ruzza, 3° Matteo Raimondi

DONNE: 1° Simona Morelli, 2° Barbara Benatti, 3° Marta Lualdi

Articolo di Raffaele Nastari

Foto di Claudio Colombo e Raffaele Nastari

Questo post è stato letto 2203 volte!

    Precedente Maratona di Roma 2018 - Diretta Tv Streaming Successivo Giro dell'Umbria a tappe 2018 - Gualdo Tadino

    Lascia un commento