Crea sito

40° Cittiglio-Vararo

cittiglio vararo 2013 podio8 settembre 2013 – Sono solo 6,750 km di asfalto eppure lungo quella salita c’è storia da vendere. Una storia fatta di atleti che edizione dopo edizione hanno fatto grande questa classicissima di settembre. 40 edizioni per la Cittiglio-Vararo, terra d’incontro tra stradaioli e corridori di montagna.

Dopo averla saltata per alcuni anni (l’ultima volta l’ho corsa nel 2010) eccomi di nuovo alla partenza della gara organizzata dagli amici dell’Atletica Verbano. Breve riscaldamento in compagnia della Fra e poi ai nastri di partenza per lo sparo. Il primo km è in pianura da correr forte con una suggestiva gincana ai 500m. Poi la strada svolta a sinistra ed è l’inizio!

Mi trovo intorno alla 10° posizione. Bisogna solo trovare il ritmo giusto per salire. Pian piano raggiungo e supero Salah Argoub, Nader Rahhal, Enea Zampini che ha provato il traguardo volante, Marco Premoli, il compagno di squadra Paolo Proserpio e l’amico Gennaro Piermatteo e metto nel mirino i due fenomeni Michele Belluschi ed Antonio Armuzzi che viaggiano in 2° e 3° posizione. Filippo Ba è invece già in fuga là davanti.

Al 2° km mi riaggancio a Belluschi ed Armuzzi e penso: “O sono in super forma e nessuno me l’ha detto oppure sto esagerando…” In effetti stavo esagerando… Mi ridimensiono su ritmi più ragionevoli e vengo riacciuffato da Piermatteo. Assieme proseguiamo lungo la salita con lo sguardo che rimbalza tra l’asfalto che scorre sotto i piedi ed il tornante successivo.

Al 4° km sento un dolore alla parte sinistra del torace. Per non rischiare mollo di colpo. In poco tempo mi riprendono e superano in successione Toniolo, Proserpio, Premoli e Argoub. Valuto il dolore e quando son certo che è passato ritorno a spingere. Di nuovo risupero Argoub e Premoli e mi riaggancio al duo Proserpio-Toniolo che se n’era andato lontano. Ci diamo il cambio per provare a ritornare su Piermatteo. Ma intanto i km scivolano via. Quando manca 600m aumento ancora un poco staccando di qualche metro Paolo. Poi tratto in sterrato e traguardo dove giungo 5° in 30’10”, un minuto esatto più lento del tempo che avevo fatto 3 anni fa… vorrà dire che l’anno prossimo proverò a far meglio!

Poi indietro ad incitare chi sale e a recuperare la Fra che nonostante la tosse che la tormenta da mesi e l’allergia di questi giorni riesce ugualmente a piazzarsi 2° di categoria!

Il tempo di cambiarsi, bere un te caldo, trovare un passaggio ed è già ora di scendere che bisogna andare al lavoro saltando purtroppo le premiazioni.

CLASSIFICA:

UOMINI: 1° Filippo Ba (Atl. Riccardi), 2° Michele Belluschi (Daini Carate Br), 3° Antonio Armuzzi (Cantu Atletica), 4° Gennaro Piermatteo (Azzurra Garbagnate), 5° Matteo Raimondi (Atl. Palzola), 6° Paolo Proserpio (Atl. Palzola), 7° Mauro Toniolo (Atl. Verbano), 8° Marco Premoli (Athletic Team), 9° Salah Argoub (Pol. Gavirate), 10° Domenico Maddalena (Atl. Verbano). Poi 21° Michele Vulcano (Atl. Palzola)

DONNE: 1° Ilaria Bianchi (Atl. vallecamonica), 2° Cristina Clerici (Atl. Triangolo Lariano), 3° Elisabetta Di Gregorio (Runners Valbossa), 4° Monica Bottinelli (Sport & Sportivi), 5° Elisa Masciocchi (Atl. Palzola). Poi 13° Francesca Crocetti (Atl. Casorate)

CLASSIFICA GENERALECLASSIFICA DONNECLASSIFICA SOCIETA’.

Altro ancora trovate o troverete sui siti si Atletica VerbanioFra Kikkajo CrocettiOmar Soxj SpotiGenny PiermatteoCardAtleticaCorsAmica e Corsa in Montagna

Foto: Podio Maschile (by Luca Spada)

Questo post è stato letto 4228 volte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.