Wings For Life World Run MILANO 2017

Milano, 8 febbraio – E’ stata presentata nella splendida cornice della Sala Alessi di Palazzo Marino, sede storica dell’amministrazione comunale di Milano, la quarta edizione della Wings for Life World Run, l’evento globale di corsa e solidarietà unico nel suo genere, che domenica 7 maggio 2017 si svolgerà a Milano e in contemporanea in altre 23 location di tutto il mondo, per raccogliere fondi a supporto della ricerca sulle lesioni al midollo spinale.

A moderare l’incontro, Simone Fanti, giornalista di Corriere della Sera e Io Donna, autore del blog invisibili.corriere.it. Presente alla conferenza, in rappresentanza del Comune di Milano l’Assessore al Turismo, Sport e Tempo libero del Comune di Milano, Roberta Guaineri, che ha dichiarato:

“Da sempre lo sport si presta a veicolare importanti messaggi di solidarietà e beneficenza. Si tratta di un’alleanza solida e resa possibile dal fatto che la pratica sportiva ha in sé tutti i valori positivi del vivere collettivo. Il successo di una manifestazione come questa si basa proprio su questa identità di principi e il fatto che sia Milano a ospitare anche quest’anno un evento unico come la Wings for Life World Run non è un caso: questa città, infatti, ha radicato in sé un tessuto di generosità e altruismo che la caratterizzano profondamente. Ma non solo: questa iniziativa è connotata da un elemento di internazionalità che trova a Milano un terreno particolarmente adatto in questa fase di sviluppo della sua immagine, ma anche nella concretezza della corsa. Il percorso milanese, infatti, che si sonda attraverso i luoghi più suggestivi della città fino a Pavia e oltre, è il più veloce e molti atleti arriveranno per correrlo; inoltre, in tanti cercheranno di sfidare il nostro campione Giorgio Calcaterra. Per questo siamo certi in molti si iscriveranno alla nostra Wings for Life World Run, portando ancora Milano sotto i riflettori dello sport e della solidarietà”.

Riconfermato il format unico e originale della Wings for Life World Run: i runner partono simultaneamente in tutto il mondo e non esiste un traguardo da raggiungere. La Catcher Car, guidata ogni anno da personaggi d’eccezione dello sport e dello spettacolo, è un vero e proprio traguardo mobile: mezz’ora dopo il VIA! parte all’inseguimento dei runner e, aumentando progressivamente la velocità, li elimina dalla gara una volta superati lungo il percorso. L’ultimo uomo e l’ultima donna che in tutto il mondo vengono raggiunti dalla Catcher Car, sono eletti campioni assoluti dell’evento.

In Italia i partecipanti partiranno da Piazza Castello a Milano e attraverseranno i luoghi più suggestivi del capoluogo lombardo, lungo un percorso che si sviluppa per 100 Km fino all’Oltrepò pavese. A presentarne le caratteristiche, Dario Marchini, Direttore Sportivo Wings for Life World Run Italia: “Anche quest’anno il percorso si snoda tra le vie iconiche e i luoghi simbolo di Milano – ha spiegato Marchini – Dal Castello Sforzesco, attraverso l’esclusiva City Life, si arriva in Corso Sempione. Dopo aver attraversato il Parco e le vie del centro, si raggiunge il Naviglio Grande e si continua lungo il Naviglio Pavese in direzione di Pavia e della storica Certosa. Dopo aver oltrepassato i fiumi Po e Ticino il percorso termina a Verzate Fumo nell’Oltrepò”.

La Wings for Life World Run è aperta a tutti: atleti professionisti, appassionati, principianti e partecipanti sulla sedie a rotelle competeranno fianco a fianco nella stessa gara, ognuno secondo le proprie capacità, correndo o camminando. Come ogni anno, il 100% del ricavato da iscrizioni, donazioni e sponsorizzazioni sarà interamente devoluto alla Fondazione Wings for Life, che sostiene e finanzia in tutto il mondo progetti di ricerca per trovare una cura per le lesioni al midollo spinale: “La Wings for Life Foundation nasce nel 2004 dalla volontà di Heinz Kinigadner e Dietrich Mateschitz con l’obiettivo di supportare in tutto il mondo progetti di ricerca per trovare una cura alle lesioni al midollo spinale – racconta Vieri Failli, Consulente Scientifico Fondazione Wings for Life – La Fondazione si propone di massimizzare l’impatto della beneficienza e di ottimizzare l’uso dei fondi raccolti per destinarli dove ce n’è veramente bisogno, ovvero dove possono seguire percorsi di sviluppo concreti”. “Non dobbiamo dimenticarci che il percorso della ricerca e degli studi clinici possono essere lunghi e insidiosi, subire battute d’arresto e cambiamenti in corsa: ecco perché è importante che il supporto della beneficienza sia costante nel lungo periodo. Nelle prime 3 edizioni della Wings for Life World Run sono stati raccolti nel mondo oltre 13 milioni di euro (di cui 6.6 milioni nel 2016), che hanno rappresentato un significativo supporto ai progetti internazionali che finanziamo attraverso la Fondazione. La Wings for Life World Run rappresenta per noi non soltanto un momento di visibilità e sensibilizzazione, ma anche un’occasione privilegiata per dare un contributo concreto alla ricerca.” conclude Failli.

Tra gli Ambassador italiani presenti alla conferenza stampa, immancabile Giorgio Calcaterra, l’ultramaratoneta campione del mondo del 2016 con il record assoluto di 88,44 km, e volto italiano dell’evento fin dalla prima edizione: “Correre la Wings for Life World Run significa vivere ogni volta emozioni nuove e uniche. Non mi aspettavo di vincere la scorsa edizione e soprattutto di riuscire a percorrere 88,44 Km prima di essere raggiunto dalla Catcher Car. Non avere un traguardo da raggiungere, ma esserne inseguito, è una sensazione molto strana e allo stesso tempo divertente. Sono orgoglioso di correre anche quest’anno per supportare la Fondazione Wings for Life, ma ci tengo a sottolineare che per dare il proprio contributo non è necessario essere atleti professionisti: tutti possono essere parte di questo incredibile evento, non importa se correndo o camminando, né la distanza percorsa. L’importante è partecipare o contribuire con una donazione a supportare la ricerca scientifica”.

Si riconfermano Ambassador anche Giovanni Storti, 33% del Trio Aldo, Giovanni e Giacomo, grande appassionato di running e affezionatissimo della Wings for Life World Run, Massimo Ambrosini, indimenticato ex capitano rossonero e ora appassionato di corsa, e Fiammetta Cicogna. Accanto a loro, le new entry 2017: Haki Doku, atleta paralimpico albanese e detentore del Guiness World Record per la corsa in sedia a rotelle più lunga mai percorsa, Katia Figini, ultratrailer e vincitrice italiana della Wings for Life World Run 2016 con 51 Km percorsi.

Entrano a far parte del team Ambassador, alcuni sostenitori d’eccezione: Regina Baresi, capitano dell’Inter femminile, Beppe Bergomi, ex campione dell’Inter FC, Claudio Chiappucci, ex campione del ciclismo italiano, Pietro Aradori, talento della Pallacanestro Reggiana e della Nazionale e Gennaro di Napoli, mezzofondista ex campione mondiale indoor. Confermate per la quarta edizione consecutiva le media partnership con Radio Deejay, Larepubblica.it e Runner’s World. A supportare l’edizione 2017 della Wings for Life World Run, i global partner Goodrich e Puma e gli sponsor locali Cisalfa, KTM, Groupon, Lierac e Kia Motors Company Italia, che metterà a disposizione le auto che saranno utilizzate come Catcher Car della corsa. Nicola Cattarossi, Managing Director Groupon Sud Europa, afferma “Siamo orgogliosi di partecipare a questo evento firmato Red Bull sia perché Groupon propone ai suoi clienti i migliori eventi in fatto di sport e divertimento, sia perché il tema della responsabilità sociale accomuna profondamente le nostre imprese. La nostra offerta sportiva include sempre un’esperienza che il cliente può fare direttamente sul campo; l’emozione dello sport in questo caso passa dalla possibilità di allenarsi con i grandi atleti della scuderia Red Bull”. Filippo Manucci, Amministratore Delegato di Lierac e runner afferma: “Lierac, da anni impegnata nel sociale e da sempre presente all’interno del canale Farmacia, è fiera di sostenere Wings for Life World Run: correre insieme per chi non può. Dal 1975, Lierac si dedica ad esaltare e preservare la bellezza delle donne. In particolare della loro pelle, unendo innovazione scientifica frutto di rigorosi studi, di collaborazioni con la comunità scientifica internazionale e delle ultime scoperte nel campo della genetica, della biologia e della medicina estetica a un tocco di glamour e femminilità, con un obiettivo: rendere le donne più belle e più felici, a ogni età. Una formula di bellezza non solo esteriore, ma anche interiore che passa per la cura di sé a 360°, di cui l’attività fisica è un elemento essenziale”.

Per partecipare alla Wings for Life World Run 2017 basta collegarsi al sito www.wingsforlifeworldrun.com e compilare il form d’iscrizione. Tutti coloro che si iscrivono entro il 27 febbraio usufruiscono della quota di iscrizione ridotta.

Questo post è stato letto 1113 volte!

    Precedente Classifiche gare 4-5 febbraio 2017 Successivo Dove correre 10 febbraio - 30 aprile 2017

    Lascia un commento