Crea sito
 
Ago 20
Io Non Corro Solo – superati gli 80.000 km
Posted by matteoraimondi in Beneficenza on 08 20th, 2016| icon3No Comments »

Io Non Corro solo 2016 logoL’estate, con le sue giornate lunghe e con qualche giorno di meritata vacanza, è da sempre la stagione in cui si percorrono più km.

Calcolatrice alla mano ho aggiornato i miei e i vostri km che nei giorni passati mi avete inviato. Chilometri percorsi non solo per voi stessi ma anche per l’associazione che avete deciso di sostenere attraverso l’iniziativa IO NON CORRO SOLO.

Pian piano ci stiamo avvicinando al traguardo dei 100.000 km. Per ora abbiamo superato gli 80.000 km e sopratutto abbiamo abbattuto il traguardo dei 5.000 € da devolvere in beneficenza (Alcuni hanno anche già iniziato a devolvere la somma maturata dai km della loro prima parte di stagione. COMPLIMENTI!!) Sotto in dettaglio i km ad oggi affrontati di corsa e attraverso altri sport.

Io Non Corro Solo 20 agosto

Ma cos’è l’iniziativa IO NON CORRO SOLO per chi ancora non la conosce e vorrebbe aderire?

  • IO NON CORRO SOLO è una sfida di beneficenza sportiva
    Corri, cammina, nuota, pedala non solo per te stesso ma per chi è meno fortunato di noi dando un senso più alto alla tua passione sportiva.

  • Come è possibile? Semplicemente impegnandoti a donare in beneficenza 5 centesimi per ogni km che percorrerai in questo 2016 a favore dell’associazione o della causa che liberamente vorrai sostenere portandola virtualmente con te in ogni allenamento e gara e facendola conoscere agli altri.

  • E sarai tu stesso in piena libertà a donare all’associazione la somma maturata dalla tua passione sportiva così sarai sicuro che la tua offerta andrà in mani sicure.

Per saperne di più, per aderire, per conoscere le associazioni sostenute e per vedere in dettaglio i km di tutti i 102 amici che già hanno aderito vi rimando al sito dell’iniziativa IO NON CORRO SOLO

    Ago 19
    Buon ferragosto in ritardo a tutti
    Posted by matteoraimondi in Racconti on 08 19th, 2016| icon3No Comments »

    Raimondi Matteo Trail RunningIl cielo è coperto per metà. Sono sul balcone col mio cumputer. In lontananza si sente una televisione sintonizzata sulle olimpiadi. L’italvolley sembra che stia vincendo il primo set da come urla il vicino. E’ l’unico rumore in giro a parte qualche rara e stanca macchina in strada. Era da tanto che non aprivo il blog ma d’estate è mia abitudine abbandonarlo. Sono troppo innamorato del sole per perderne anche solo uno spicchio. Ma oggi il cielo è coperto e poi da qualche giorno sono fermo con la schiena e la spalla bloccate. L’occasione giusta per riaprire il computer.

    La posta è stracolma, più avanti risponderò. Ora sono curioso di vedere qualche gare in programma. Non da subito però, più avanti, quando riprenderò. Il bello di quando sono obbligato a stare fermo in casa è che mi ritorna la voglia di macinar chilometri, di fare gare lunghe, cosa che appena ripartirò ad allenarmi nei prossimi giorni puntualmente scomparirà. Già lo so. Ma ora ho voglia di macinar strada. E immagino.

    I primi giorni di agosto però ne avevo percorsi realmente di km. Per una settimana i sentieri liguri attorno a Sestri Sestri LevanteLevante erano stati il mio passatempo preferito. Uscivo la mattina presto quando il sole già cuoceva la pelle e poi il primo pomeriggio quando a cuocere erano anche le suole delle scarpe. Ma più caldo faceva e più silenzio per i sentieri trovavo. Neppure le cavallette osavano sfregarsi le ali per non rischiare di vedersele bruciare d’improvviso e le onde là sotto sciabordavano stanche sugli scogli anneriti. E io me la sudavo fino a che la terra e la polvere non mi nascondevano alla vista il colore delle mie gambe. Solo allora tornavo giù per il meritato riposo in mare.

    La settimana finì e tornato a casa speravo già di zonzolare alcuni giorni in giro per le montagne ma la mia macchina mi boicottò abbandonandomi proprio nella settimana in cui tutte le officine si erano messe d’accordo per restare chiuse assieme. “Un sabotaggio in piena regola!” sentenziò Baba che aveva già sistemato il suo gilerino pesante nello zainetto. Ma la mia brumbrum non ne volle sapere e si lasciò aggiustare solo la mattina stessa in cui riprendevo il lavoro giusto in tempo di passare tutto il ponte di ferragosto (15 compreso aimè) tra le mura del lavoro.

    Buon ferragosto in ritardo a tutti!

      Ago 12
      Programma e orari Atletica Rio 2016
      Posted by matteoraimondi in Appuntamenti on 08 12th, 2016| icon3No Comments »

      rio 2016Da oggi alle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro inizieranno le gare di Atletica Leggera. Sotto il programma e gli orari italiani delle varie gare e finali per le medaglie.

      Diretta TV in streaming  RAI2RaiSport 1 e RaiSport 2

      Venerdì 12 agosto 2016  
      14.30 | Lancio del disco, qualificazione – maschile
      14.35 | Eptathlon, 100 metri ostacoli
      15.05 | Getto del peso, qualificazione – femminile
      15.10 | 800 metri, batterie – maschile
      15.50 | Eptathlon, salto in alto
      15.55 | Lancio del disco – maschile
      16.10 | 10000 metri, finale – femminile
      16.55 | 100 metri, turno preliminare – femminile
      19.30 | 20km di marcia, finale – maschile

      Sabato 13 agosto 2016
      01.30 | 1500m, batterie – femminile
      01.35 | Eptathlon, getto del peso
      01.50 | Lancio del martello, qualificazione – femminile
      02.05 | 400 metri, batterie – maschile
      02.20 | Salto in lungo, qualificazione – maschile
      03.00 | Getto del peso, finale – femminile
      03.05 | Eptathlon, 200 metri
      03.40 | 100 metri, batterie  – femminile
      14.30 | 100m, turno preliminare – maschile
      14.40 | Salto triplo, qualificazione – femminile
      15.05 | 3000m siepi, batterie – femminile
      15.50 | Lancio del disco, finale – maschile 
      16.00 | 400 metri, batterie – femminile
      16.45 | Eptathlon, salto in lungo – femminile
      17.00 | 100 metri, batterie – maschile

      Domenica 14 agosto 2016
      01.00 | Eptathlon, tiro del giavellotto
      01.20 | Salto con l’asta, qualificazione – maschile
      01.30 | 400 metri, semifinali – maschile
      01.50 | Salto in lungo, finale – maschile
      02.00 | 100 metri, semifinali – femminile
      02.25 | 800 metri, semifinali – maschile
      02.55 | 10000 metri, finale – maschile 
      03.35 | 100 metri, finale – femminile 
      03.45 | Eptathlon, 800 metri
      14.30 | Maratona – femminile

      Lunedì 15 agosto 2016
      01.30 | Salto in alto, qualificazione – maschile
      01.35 | 400 metri, semifinali – femminile
      01.55 | Salto triplo, finale – femminile 
      02.00 | 100 metri, semifinali – maschile
      02.30 | 1500 metri, semifinali – femminile
      03.00 | 400 metri, finale – maschile 
      03.25 | 100 metri, finale – maschile 
      14.30 | Salto triplo, qualificazione – maschile
      14.35 | 3000m siepi, batterie – maschile
      15.25 | 3000m siepi, finale – femminile 
      15.40 | Lancio del martello, finale – femminile 
      15.45 | 400m ostacoli, batterie – maschile
      16.30 | 400 metri ostacoli, batterie – femminile

      Martedì 16 agosto 2016
      01.30 | Lancio del disco, qualificazione – femminile
      01.35 | Salto con l’asta, finale – maschile 
      01.40 | 110m ostacoli, batterie
      02.30 | 200m, batterie – femminile
      03.25 | 800m, finale – maschile 
      03.45 | 400m, finale – femminile 
      14.30 | 5000m, batterie – femminile
      14.45 | Salto con l’asta, qualificazione – femminile
      14.50 | Salto triplo, finale – maschile 
      15:30 | 1500m, batterie – maschile
      16.05 | 100 metri ostacoli, batterie
      16.20 | Lancio del disco, finale – femminile 
      16.50 | 200 metri, batterie – maschile

      Mercoledì 17 Agosto 2016
      01.30 | Salto in alto, finale, maschile
      01.35 | Tiro del giavellotto, qualificazione – femminile
      01.40 | 110 metri ostacoli, semifinali – maschile
      02.05 | Salto in lungo, qualificazione – femminile
      02.10 | 400 metri ostacoli, semifinali – femminile
      02.35 | 400 metri ostacoli, semifinali – maschile
      03.00 | 200 metri, semifinali – femminile
      03.30 | 1500 metri, finale – femminile 
      03.45 | 110 metri ostacoli, finale – maschile 
      14.30 | Decathlon, 100 metri
      14.40 | Lancio del martello, qualificazione – maschile
      15.05 | 5000 metri, batterie – maschile
      15.35 | Decathlon, salto in lungo
      15.55 | 800 metri, batterie – femminile
      16.50 | 3000m siepi, finale – maschile
      17.15 | Decathlon, getto del peso
      22.45 | Decathlon, salto in alto

      Giovedì 18 agosto 2016
      01.30 | Tiro del giavellotto, qualificazione – maschile
      01.45 | 100 metri ostacoli, semifinali
      02.15 | Salto in lungo, finale – femminile 
      02.20 | Decathlon, 400 metri
      03.00 | 200 metri, semifinali – maschile
      03.30 | 200 metri, finale – femminile 
      03.55 | 100 metri ostacoli, finale
      14.30 | Decathlon, 110m ostacoli
      14.55 | Getto del peso, qualificazione – maschile
      15.00 | Salto in alto, qualificazione – femminile
      15.25 | Decathlon, lancio del disco
      16.20 | 4x100m, batterie – femminile
      16.40 | 4x100m, batterie – maschile
      17.00 | 400m ostacoli, finale – maschile 
      18.25 | Decathlon, salto con l’asta
      23.35 | Decathlon, tiro del giavellotto

      Venerdì 19 agosto 2016
      01.30 | Getto del peso, finale – maschile 
      01.45 | 1500m, semifinali – maschile
      02.10 | Tiro del giavellotto, finale – femminile 
      02.15 | 800m, semifinali – femminile
      02.45 | Decathlon, 1500 metri
      03.15 | 400m ostacoli, finale – femminile 
      03.30 | 200m, finale – maschile
      13.00 | 50km di marcia
      19.30 | 20km di marcia – femminile

      Sabato 20 agosto 2016
      01.30 | Salto con l’asta, finale – femminile 
      01.40 | 4x400m, batterie – femminile
      02.05 | Lancio del martello, finale – maschile
      02.10 | 4x400m, batterie – maschile
      02.40 | 5000m, finale – femminile
      03.15 | 4x100m, finale – femminile 
      03.35 | 4x100m, finale – maschile

      Domenica 21 agosto 2016
      01.30 | Salto in alto, finale – femminile
      01.55 | Tiro del giavellotto, finale – maschile
      02.00 | 1500m, finale – maschile 
      02.15 | 800m, finale – femminile
      02.30 | 5000m, finale – maschile
      03.00 | 4x400m, finale – femminile 
      03.35 | 4x400m, finale – maschile
      14.30 | Maratona – maschile

      Gli Italiani in gara:

      UOMINI
      Eseosa Fausto Desalu (200 m)
      Matteo Galvan (200 m, 400 m)
      Davide Manenti (200 m)
      Giordano Benedetti (800 m)
      Abdoullah Bamoussa (3.000 m siepi)
      Yuri Floriani (3.000 m siepi)
      Silvano Chesani (Salto in alto)
      Fabrizio Donato (Salto triplo)
      Marco Lingua (Lancio del martello)
      Marco De Luca (Marcia 50 km)
      Matteo Giupponi (Marcia 50 km)
      Teodorico Caporaso (Marcia 50 km)
      Stefano La Rosa (Maratona)
      Daniele Meucci (Maratona)
      Ruggero Pertile (Maratona)

      DONNE
      Gloria Hooper (200 m)
      Maria Benedicta Chigbolu (400 m, 4×400 m)
      Libania Grenot (400 m, 4×400 m)
      Chiara Bazzoni (4×400 m)
      Elena Maria Bonfanti (4×400 m)
      Marta Milani (4×400 m)
      Maria Enrica Spacca (4×400 m)
      Yusneysi Santiusti (800 m)
      Margherita Magnani (1.500 m)
      Veronica Inglese (10.000 m)
      Marzia Caravelli (400 m ostacoli)
      Ayomide Folorunso (400 m ostacoli)
      Yadisleidy Pedroso (400 m ostacoli)
      Desiree Rossit (Salto in alto)
      Alessia Trost (Salto in alto)
      Sonia Malavisi (Salto con l’asta)
      Daria Derkach (Salto triplo)
      Eleonora Anna Giorgi (Marcia 20 km)
      Antonella Palmisano (Marcia 20 km)
      Elisa Rigaudo (Marcia 20 km)
      Catherine Bertone (Maratona)
      Anna Incerti (Maratona)
      Valeria Straneo (Maratona)

      Read the rest of this entry »

        Lug 30
        UR Summer Contest – Agosto 2016
        Posted by matteoraimondi in Iniziative on 07 30th, 2016| icon3No Comments »

        Summer-contest_copertina_FBNella corsa è sempre più importante avere la giusta motivazione, sopratutto in estate.

        Anche quest’anno gli Urban Runners ripartiranno con il Contest. E sarà anche un’edizione legata (per chi vorrà) all’associazione Charity in the World con la formula 5 cent al km (più avanti tutti i dettagli)

        Chiunque può partecipare, siete tutti i benvenuti, Associazioni Sportive, Gruppi, Singoli di qualsiasi livello, questo vuole semplicemente essere uno stimolo per continuare ad allenarsi in un periodo solitamente dedicato all’ozio, continuare a farlo in compagnia anche se a distanza.

        Provate quindi, ovunque vi troviate, a correre più km possibili nel mese di Agosto e sfidate i vostri amici!

        Ci saranno classifiche settimanali suddivise per categorie e a fine mese vedremo chi ha tenuto duro.

        Per partecipare seguite le istruzioni a questo link:
        http://www.urbanrunners.it/events/ur_summer-contest/

          Lug 27
          Il treno Palzola al Piede d’Oro di Besozzo
          Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 27th, 2016| icon3No Comments »

          Piede d'Oro BesozzoIl treno Palzola era partito in orario sabato sera dalla stazione di Besozzo (VA). Davanti Locomotiva Vasi sbuffava fumo bianco non perdendo neppure un colpo nel suo sferragliare. Nessun passeggero, nessun capostazione, nessun bigliettaio riusciva a saltarci sopra e perfino i laboriosi nani dell’Insubria erano costretti ad un lavoro immane per posargli in tempo sotto le ruote i binari lucenti che con il passare dei km avrebbero costituito la nuova ferrovia di Besozzo, la Palzola Express.

          Ops…” sussurrò Cigolo con l’oliatore in mano e lo sguardo fisso su Vagone Tiozzo che lungo la prima salita si era improvvisamente staccato da Locomotiva Vasi. “Per le natiche di Biancaneve“, imprecò Strangolo saltando giù dal treno e rincorrendo il suo vagone. “Prendilo Prendilo!!” gridò verso un altro nano accucciato per strada. “…Ma io sono Lascialo…” balbettò il nano beccandosi una saccagnata in corsa da Strangolo. Per fortuna Calcolo aveva già programmato il tutto e con l’aiuto di Legalo era riuscito ad ancorare Vagone Tiozzo a Vagone Raimondi che seguiva a breve distanza.

          Ora le due carrozze proseguivano ben legate assieme lungo i binari della Express Palzola in costruzione. Se la maggior parte dei nani erano impiegati nella messa in opera della nuova ferrovia molti erano anche i nani impegnati a scortare le numerose carrozze che seguivano.

          Allo scollinamento Slegalo ed Incitalo provarono a riagganciare Vagone Tiozzo a Locomotiva Vasi. Con Puzzolo, Sparala ed Eolo ad aumentarne la propulsione da dietro il riaggancio ebbe successo. Ma Cigolo col suo oliatore era sempre nei paraggi… ed un secondo “Ops” si sentì tra le carrozze di testa.

          Le saccagnate di Strangolo dispensate a destra e a sinistra si unirono a quelle di Brontolo, Pestalo, Vandalo ed Ergastolo e da allora Cigolo venne anche soprannominato Bernoccolo per la gioia di tutti i nani.

          I due vagoni ritornarono a sferragliare assieme alle spalle di Vasi. Su e giù veloci per strade, sentieri salite e discese fino a ritornare nel centro di Besozzo con un minimo distacco dalla Locomotiva lanciata a tutta velocità verso la dirittura d’arrivo.

          Alla stazione intanto Binocolo, Tifalo e Popolo trepidavano nell’attesa intrattenuti solo dalle canzoni di Zufolo e dal panenutella di Brufolo. “Arrivano!!!” annunciò d’improvviso Eccolo. Dalla curva piombarono nella strada Locomotiva Vasi seguita a ruota da Vagone Tiozzo su cui Incitalo strepitava e si agitava come un cowboy sul suo cavallo. Ruote, bulloni, vapore ed olio schizzarono da tutte le parti in una volata epica, una di quelle imprese che solo Secolo poteva dire di aver già assistito.

          CLASSIFICA:

          UOMINI: 1° Marco Tiozzo (Atl. Palzola) 29’17”, 2° Antonio Vasi (Atl. Palzola) 29’20”, 3° Matteo Raimondi (Atl. Palzola) 29’28”, 4° Giuseppe Bollini (Circuito Running) 30’29”, 5° Luke Roberts 30’46”

          DONNE: 1° Silvia Oggioni 30’38”, 2° Elena Begnis 33’49”, 3° Marta Dani 36’50”, 4° Cristina Guzzi 37’27”, 5° Francesca Barone 37’52”

          Articoli di PlayBeppe e VareseSport. CLASSIFICA

            Lug 19
            Bettelmatt skyRace 2016
            Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 19th, 2016| icon31 Comment »

            Bettelmatt Sky Race Ultra Trail RaimondiNe hai trovato qualcuno?” mi chiede un ragazzetto con lo smartphone in mano. Avevo da poco terminato la 22 km della Bettelmatt SkyRace e trangugiavo giù bicchieri d’acqua a ripetizione. “Di cosa?” gli chiedo afferrando dal tavolo una banana. Lui sbatte gli occhi perplesso. “Ma… di Pokemon!

            Pokechè??

            Ascolta“, mi fa lui muovendo a destra e sinistra la sua mano elettronica. “Ma che ci sei salito a fare allora fin lassù?

            Che ci son salito a fare! Avevo deciso la sera prima di partecipare alla Bettelmatt SkyRace nonostante, ormai chi mi legge lo sa, non abbia molta dimestichezza con i km. D’altronde io i km li conto con le dita e non è certo colpa mia se il buon Dio me ne ha messe solo dieci a vista d’occhio. Però poi mi son detto: e quelle dei piedi? Venti in totale. Ma sì per arrivare a 22 km della gara posso anche perdere il conto.

            Ed ecco che alle 5 meno dieci suona la sveglia. Colazione e brum brum fino a Riale (VB) giusto in tempo d’iscrivermi e scaldarmi. La piana è un formicaio di colori come solo i corridori di montagna sanno creare. Le bandiere ed i gonfiabili degli sponsor sventolano tra il cielo azzurro ed il verde intenso delle montagne che a breve verranno illuminate dai raggi del sole.

            Alle 8.15 parte la 35 km. Un quarto d’ora dopo è il nostro turno della 22 km. Fa freschetto ma non tarderanno a scaldarsi aria e muscoli. Nei primi metri è un ritrovarsi tra amici che non vedevo da tempo e runners abituali.

            Il plotone si allunga sulla mulattiera che porta verso il Maria Luisa ed il Passo San Giacomo. Il primo km e mezzo è28111552350_0417116ef0_o corribile per poi impennarsi sul sentierino che taglia i tornanti. Di Pokemon nessuna traccia ma in compenso è già fatica e sudore. Mi trovo in 8-9° posizione. Davanti il Campione Italiano di Cross Triathlon Marcello Ugazio guida un gruppettino composto da Alessandro Turroni, Mattia Scrimaglia, Mauro Stoppini e Stefano Bianco. Io sono un poco più indietro in compagnia di Marco Gattoni. Sulle rampe del sentierino mi avvantaggio su Gattoni mentre la coda della 35 km mi incita nella mia corsa. Alle spalle Maurizio Mora sembra risalire posizioni.

            Ma finalmente (e siamo solo al 3° km) il sentierino lascia il posto alla mulattiera. Il panorama si apre, il sole scalda le rocce e nel cielo non c’è una sola nuvola neppure a pensarla. Il tratto è a mio favore. Aumento il ritmo e, sorpassato il rifugio Maria Luisa, mi godo la salita corribile verso il confine Svizzero del Passo San Giacomo con il Lago del Toggia a farmi compagnia sulla destra. Tra i concorrenti della 35 km che riprendo (grazie a tutti quelli che mi hanno incitato) ci sono anche 2-3 della 22 km tra cui Cristiano Galletti.

            Allo scollinamento del Passo San Giacomo (7,8 km di corsa) mi gridano che sono in 6° posizione ma non c’è tempo da perdere tuffandomi sul sentiero di terra che taglia i verdi prati Svizzeri scendendo per un centinaio di metri di dislivello. Ne approfitto per bere dalla piccola borraccia che mi son portato dietro e in men che non si dica riprendo Stefano Bianco che era rimasto accodato nei sorpassi.

            Parlottando, sudando, staccandoci leggermente a vicenza ci facciamo però compagnia lungo tutto il versante Svizzero. Il sentiero è molto stretto con numerosi nevai da attraversare ma i concorrenti della 35 km son sempre gentili nel lasciarci passare appena possibile.

            28372270426_ea9cb67e36_oVerso il 12° km raggiungiamo il Rifugio Corno ed è ancora salita. Le vallette sembrano non finire mai. Quando ormai sembra che stai arrivando al passo ecco un’altra valletta e la in fondo un sentierino con atleti che si stanno arrampicando sopra. E arriva così anche il Passo del Corno.

            Qui iniziano i crampi agli aduttori sopratutto nell’attraversare i nevai. Un po’ i km, un po’ la sete, un po’ che non corro mai oltre l’ora. Ma non demordo e corro ai ripari massaggiandomi un poco in corsa, fermandomi a bere un sorso d’acqua dal ruscello e cercando di correre in linea. Il panorama è spettacolare con il ghiacciaio ed il lago del Gries a pochi metri da noi. Altro che Pokemon Go! Io vado alla ricerca di aria fresca, di sentieri nuovi d’attraversare. Tuttalpiù posso catturare i pensieri portati dal vento, posso contare le piccole nuvole bianche nel cielo o immaginare altre dita sulle mani per andare avanti nella mia corsa.

            Ma una fitta ai polpacci mi ricorda che di dita finora credevo di averne solo dieci. Da dietro riappare Cristian Galletti che, poco prima del Passo del Gries, mi sorpassa e si avvantaggia di un centinaio di metri. Siamo al 16° km. La Svizzera alle spalle. L’Italia aperta davanti con la piana del Bettelmatt li in basso ed il Lago del Morasco là in fondo. Poi ci sarà anche Riale, più in basso ancora però.

            Ma ora c’è solo discesa e mi ci getto facendo rullare velocemente i piedi sugli stretti tornanti del sentierino. In breve tempo raggiungo e sorpasso l’amico Stefano Bianco e mi getto alla caccia di Galletti e del 5° posto sempre avanti a me di 100m. Nella Piana del Bettelmatt mi fermo giusto il tempo per bere metà bicchiere di Coca Cola e via di nuovo sul sentierino che porterà al lago del Morasco ignorando i crampi ai polpacci.

            I 20 km sono passati da poco. D’ora in poi non ne terrò più il conto. Mi distraggo facendo saltare lo sguardoBettelmatt Skyrace 2016 BUT dalla canotta blu di Cristiano davanti a me al blu del Lago di Morasco alla mia destra. La diga dice che è ancora ora di scendere lungo i sentierini che tagliano i tornanti. Qui salto un serpentello impaurito. Che sia un Pokemon in fuga? Non lo saprò mai perchè ora sono a caccia delle ultime mie energie rimaste in corpo. Queste si che le posso contare sulle dita. Ma non è ancora ora di riposare. C’è ancora la piana di Riale d’attraversare con la sua strada asfaltata di quasi 1 km e la sua chiesetta bianca la in fondo. Sotto, nascosta dalla sua collinetta, immagino già il gonfiabile d’arrivo.

            Ora sono 15 i metri di distacco. Penso che fra poco berrò tanta di quell’acqua da farmi scoppiare la pancia. 10 m. Il sole è caldo sulla pelle ed il venticello mi carezza la faccia. 5 m. Cosa sarà mai 1′ di fatica dopo 2h e 5′ di corsa? Raggiungo Galletti. “Dai che andiamo assieme” gli dico. “E’ tutta tua, vai!” mi incita lui ed io aumento per tagliare poco dopo il traguardo con l’Antonio Capasso a scattar foto a raffica mentre un ragazzetto agitato si aggira con uno smartphone in mano attorno al tavolo del ristoro alzando lo sguardo appena mi avvicino.

            CLASSIFICA 22 km (22,9 km da GPS)
            UOMINI: 1° Marcello Ugazio (Azzurra Triathlon Team), 2° Alessandro Turroni (Ossola Sky Running), 3° Mauro Stoppini (Salomon), 4° Mattia Scrimaglia (Gs Bognanco), 5° Matteo Raimondi (Atl. Palzola), 6° Cristiano Galletti, 7° Stefano Bianco, 8° Stefano Venturato, 9° Maurizio Mora, 10° Paolo Vadi
            DONNE: 1° Elena Colonna (Ossola Sky Running), 2° Arianna Matli (Caddese), 3° Daniela Bona

            CLASSIFICA 35 km
            UOMINI: 1° Cristian Minoggio (Team Salomon Valetudo), 2° Roberto De Lorenzi (Team Vibram Bellagio), 3° Riccardo Borgialli (salomon)
            DONNE: 1° Emanuela Brizio (Valetudo), 2° Daniela Rota, 3° Cecilia Pedroni (Trailrunner Finale Ligure)

            CLASSIFICA 83 km BUT (corsa il giorno prima)
            UOMINI: 1° Giulio Ornati (Salomon), 2° Andrea Macchi (Team Eolo-Elmec), 3° Daniele Fornoni (Team Tecnica)
            DONNE: 1° Simona Morbelli (Salomon), 2° Lara Crivelli (Team Vibram), 3° Michela Urh (Insubria Sky Team)

            CLASSIFICA COMPLETA

            Articolo della Stampa e sito di Formazzaevent. FOTO di Antonio Capasso

            Foto by Andòcorri e Luigi Framarini

              Lug 18
              Groppello di Gavirate – La Grupelava 2016
              Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 18th, 2016| icon3No Comments »

              Raimondi Matteo La GrupelavaL’afa avanzava silenziosa sul lago. A breve avrebbe sbarcato le sue truppe sulla sponda di Gavirate. Era una sera calma con il sole basso dietro le montagne. Era circa una decina di giorni fa, un venerdì sera, l’8 luglio 2016. Noi corridori schierati sulle sponde attendevamo la battaglia imminente armati di sola canotta e scarpette.

              Respingiamoli” gridò ad un tratto una voce e dalle sponde partì La Grupelava. Nei primi 2 km l’armata dell’Afa ebbe il sopravvento su di me. Le sue dita mi afferrarono la gola impedendomi di respirare. Mi attardai nelle retrovie lasciando ad altri la lotta sul fronte. I saliscendi nervosi di Groppello erano il nostro campo di battaglia. Con i km le truppe dell’Afa sembravano avere il sopravvento su chi si era lanciato così presto in prima linea. Era il mio turno. Dovevo raggiungerli. Dovevo combattere.

              Pian piano risalgo tra le file amiche sorpassando Fouad Touti, Andrea Macchi e Federico Visconti. Ormai il nemico dell’Afa è lì a pochi metri con le sue spade infuocate. Mi affianco a Luca Ponti ed insieme aumentiamo il passo per raggiungere Salah Argoub ormai solo e sfinito dalla battaglia.

              Respiro ignorando le dita calde del nemico. Un ultimo sforzo e lo sconfiggerò.

              CLASSIFICA:

              UOMINI: 1° Matteo Raimondi 23’43”, 2° Luca Ponti 23’51”, 3° Salah Argoub 23’56”, 4° Federico Visconti, 5° Andrea Macchi, 6° Fouad Touti, 7° Daniele Pedotti, 8° Luke Robert, 9° Daniele Ravelli, 10° Claudio Fontana

              DONNE: 1° Sabina Ambrosetti 26’42”, 2° Anna Grasso 29’26”, 3° Rhiannon Roberts 29’57”, 4° Francesca Barone, 5° Barbara Frangi, 6° Elena Benecchi, 7° Ombretta Bellorini, 8° Barbara Pierini, 9° Giulia Lessio, 10° Silvia Bonalli

              CLASSIFICA COMPLETA

              Foto di Antonio Rondinelli

                Lug 6
                Dematteis campioni europei di montagna
                Posted by matteoraimondi in Video on 07 6th, 2016| icon3No Comments »

                Read the rest of this entry »

                  Lug 6
                  Piede d’Oro Samarate 2016 – Video
                  Posted by matteoraimondi in Video on 07 6th, 2016| icon3No Comments »

                  Read the rest of this entry »

                    Lug 4
                    Io Non Corro Solo – Giro di Boa
                    Posted by matteoraimondi in Beneficenza on 07 4th, 2016| icon3No Comments »

                    io Non Corro solo logo 3Giro di Boa per l’iniziativa di beneficenza IO NON CORRO SOLO 2016. A metà anno sono 99 gli amici che hanno  già aderito a questa sfida di beneficenza sportiva.

                    Chi corre, chi cammina, chi nuota, chi pedala, chi balla, chi segna, ecc non solo per se stessi o per raggiungere un traguardo sportivo ma anche per chi è meno fortunato di noi dando un senso più alto alla propria passione sportiva.

                    Come è possibile? Semplicemente si sono impegnati a donare in beneficenza 5 centesimi per ogni km che percorreranno in questo 2016 a favore dell’associazione che liberamente hanno scelto di sostenere e far conoscere.

                    Nei primi 6 mesi sono stati 66.000 i km macinati, 19.000 le vasche nuotate, 9.000 i km pedalati, 454 i goal segnati, 171 i canestri centrati, 125 le ore di ballo, 2.800 i km coi sci di fondo ai piedi, 630 quelli con gli skiroll e 240 coi pattini in linea.

                    Complimenti a tutti!!! Pronti a ripartire per il secondo tempo!

                    io non corro solo luglio 2016

                    Per saperne di più o per aderire vi rimando al sito di IO NON CORRO SOLO

                    Qui sotto le ASSOCIAZIONI che chi ha aderito ha deciso di sostenere. Cliccate sull’immagine per saperne di più.

                    Pime Milano homeMISSIONARI PIME MILANO – sono laici e religiosi che si occupano tra le altre cose di adozioni a distanza, costruzione di pozzi d’acqua e tanti altri progetti concreti a favore della gente che vive nelle loro comunità
                    CORRONO PER LORO:
                    Matteo R: 1460 km
                    Mario Digiovanni: 760 km

                    Humanitas homeHUMANITAS è un ospedale policlinico ad alta specializzazione, centro di Ricerca (IRCCS) e sede di insegnamento universitario
                    CORRONO PER LORO:
                    Alberto Mosca: 2819 km

                    opera san francesco homeOPERA SAN FRANCESCO MILANO – offre ai poveri assistenza gratuita e accoglienza
                    CORRONO PER LORO:
                    Francesco (sui km di Matteo R): 1460 km
                    Gabriele Villa (1€ x goal calcetto): 204 goal
                    Laura Rossi: 738 km
                    Pasquale Prandi (sui km di Matteo R): 1460 km

                    Associazione Andrea Valentini homeASSOCIAZIONE ANDREA VALENTINI – In ricordo del piccolo Andrea, aiuta in modo generoso e gratuiti altri bambini
                    CORRONO PER LORO:
                    Alessandro Marcandalli: 750 km
                    Andrea Rivolta (corsa, bici, camminata): 456 km

                    Quelli del Sabato homeQUELLI DEL SABATO – Associazione di volontariato a favore di ragazzi diversamente abili
                    CORRONO PER LORO:
                    Simone Apostolo: 831 km
                    Alessandra D’Urso:
                    Sabrina Bruno:

                    actionaid homeACTIONAID – ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della fame nel mondo, della povertà e dell’esclusione sociale
                    CORRONO PER LORO:
                    Giuseppe Digesto: 1940 km

                    una onlus homeUNA – Associazione Genitori Oncologia Pediatrica Milano. Vincere il cancro per un bambino non e’ un gioco
                    CORRONO PER LORO:
                    Alessio Ravelli: 969 km corsa + 850 km bici (0,01€ x km) + 6200 vasche (0,01€ x vasca)
                    Mattia Pirotti: 936,6 km

                    il ponte del sorriso homeIL PONTE DEL SORRISO ONLUS si propone di sostenere la realizzazione di un ospedale materno infantile, dove sorrisi, colori, spazi vivaci, attenzione, giochi, calore sono le parole chiave per accogliere mamme, neonati, bambini e adolescenti.
                    CORRONO PER LORO:
                    Noemi Ippolito (cammino): 650 km
                    Daniela:
                    Andrea:

                    fondazione faro homeFONDAZIONE FARO ONLUS – Offre assistenza gratuita, a casa e in Hospice, agli ammalati affetti da malattie cronico-degenerative e bisognosi di cure palliative
                    CORRONO PER LORO:
                    Massimiliano Staltari: 547 km

                    unicef homeUNICEF è l’agenzia delle Nazioni Unite per la tutela dei diritti e delle condizioni di vita dei bambini e delle bambine in tutto il mondo.
                    CORRONO PER LORO:
                    Lion Muller: 1082 km corsa + 4620 vasche (0,01€ x vasca)
                    Sergio Belli: 152 km + nuoto (1€ x km)
                    Giuseppe (camminando): 138 km
                    Elena C: 860 km
                    Samuel Oldani: 345 km
                    Luca Moleri: 792 km
                    Ema (1€ x goal calcetto): 88 goal
                    Il Trivela (1€ x goal calcetto): 162 goal

                    aism homeAISM, l’associazione Italiana Sclerosi multipla. Per un mondo libero dalla SM
                    CORRONO PER LORO:
                    Alberto Ballabio (in compagnia del suo cane Zack): 920 km
                    Cristina Vitale: 429 km (420 corsa + 9 nuoto)

                    Forma Onlus piccoloFORMA ONLUS TORINO è la Fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. La Fondazione è nata nel 2005 dalla volontà di un gruppo di famiglie di aiutare l’Ospedale, coinvolgendo gli amici e poi gli amici degli amici, per renderlo più a misura di bambino
                    CORRONO PER LORO:
                    Paolo Fulchiero: 911 km

                    Save The Children homeSAVE THE CHILDREN – Adotta anche tu un bambino a distanza. Bastano 80 centesimi al giorno, il costo di un caffè. Due vite cambiano per sempre… una è la tua!
                    CORRONO PER LORO:
                    Salvatore Gross: 1227 km + 2.800 km sci di fondo + 630 skiroll
                    Gabriel (0,05€ x canestro): 171 canestri
                    Silvia Colombo: 350 km
                    Paola L (sui km di Matteo R): 1460 km

                    bambini cardiopatici nel mondo homeBAMBINI CARDIOPATICI NEL MONDO – Organizzazione non profit laica e indipendente, che opera nei Paesi in difficoltà per dare una speranza di vita ai bambini malati di cuore.
                    CORRONO PER LORO:
                    Maria Ferrari (0.01 € per ogni vasca): 8.200 vasche

                    emergency homeEMERGENCY l’associazione italiana nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà
                    CORRONO PER LORO:
                    Igor Donati: 460 km
                    Gaia Valeri (pattini in linea): 240 km
                    Andre Martin: 714 km
                    Francesco Bianchi: 248 km
                    Raffaella Miglio: 480,6 km
                    Angelo Bignoli: 254,6 km
                    Valentina Bojeri: 480,6 km

                    amib homeAMIB Onlus, assistenza ai minori in Brasile
                    CORRONO PER LORO:
                    Paolo P (0.01 € per ogni km in bici): 8.200 km

                    admo homeADMO – Associazioni Donatori Midollo Osseo
                    CORRONO PER LORO:
                    Andrea21K: 2186 km
                    Luisa Gentile (sui km di Andrea21K): 2186 km
                    Rosario Gentile (sui km di Andrea21K): 2186 km

                    caritas homeCARITAS AMBROSIANA – Organismo pastorale istituito dall’Arcivescovo al fine di promuovere la testimonianza della carità
                    CORRONO PER LORO:
                    La Pila: 170 km

                    fondazione per la vita claudia morcelli homeFONDAZIONE PER LA VITA CLAUDIA MORCELLI
                    CORRONO PER LORO:
                    Raffaele Rudoni: 692 km

                    Ail homeAIL – L’associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma
                    CORRONO PER LORO:
                    Alice Clerici: 227,1 km

                    aisla homeAISLA ONLUS, l’associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica per la cura dei malati di SLA
                    CORRONO PER LORO:
                    Gianni Colombo: 980 km

                    Sport2Build homeSPORT 2 BUILD è una, nuova, indipendente, organizzazione apolitica italiana, che lavora per migliorare e rafforzare i giovani e i bambini meno privilegiati usando lo sport come strumento di cambiamento di comportamenti e società
                    CORRONO PER LORO:
                    Giovanni Pessina: 1366 km
                    Fiona Hunter: 1366 km
                    Maria M (sui km di Giovanni Pessina): 1366 km

                    Associazione Bianca GaravagliaL’ASSOCIAZIONE BIANCA GARAVAGLIA ONLUS sostiene le iniziative nel campo dei tumori infantili
                    CORRONO PER LORO:
                    Noemi e Rosario Barbarotto: 450 km
                    Marco Clivio: 586 km
                    Omar Spoti: 234 km
                    Elia Pietro Spoti: 11 km

                    Insieme ad andrea si puòINSIEME AD ANDREA SI PUO’ ONLUS – L’Associazione contro le leucemie infantili nata per ricordare la prematura scomparsa Andrea. La finalità che si propone l’associazione è quella di contribuire nel ricordo di Andrea a sostenere la ricerca e gli studi volti alle cure e delle leucemie infantili presso l’ospedale S.Gerardo di Monza
                    CORRONO PER LORO:
                    Riccardo Luccherini:
                    Andrea Sangalli: 680 km
                    Roberta Tondini: 250 km
                    Salvatore Fanelli: 108 km

                    Care4cina homeCARE4TINA è una onlus olandese che si reca ogni anno a Xi’an (Cina) per operare bambini affetti da labiopalatoschisi
                    CORRONO PER LORO:
                    Lucia S: 255 km
                    Fabio B: 441 km

                    fondazione meyer homeFONDAZIONE MEYER, l’ospedale dei bambini a Firenze. La Fondazione lavora per migliorare la qualità del soggiorno del bambino in Ospedale
                    CORRONO PER LORO:
                    Sergio Belli: 152 km + nuoto (1€ x km)

                    progetto rebecca 5PROGETTO REBECCA – Progetti di aiuto e sostegno per i bambini dell’Italia, dell’India e del Vco in memoria e col sorriso della piccola Beky
                    CORRONO PER LORO:
                    Stefano Giacomello:
                    Scuola di ballo “Time to Dance Asd”
                    (0,50€ x ogni ora di ballo): 125 h

                    Associazione 0-18 onlusASSOCIAZIONE 0-18 ONLUS. Là dove c’è un bambino che ha bisogno di aiuto o famiglie che hanno a carico e/o in affido figli minorenni, favoriamo l’inserimento nel mondo scolastico, lavorativo e sociale, senza pregiudizi di razza, religione e/o politici
                    CORRONO PER LORO:
                    Team AVIS CORRE (Giacomo Malpeli 300 km – Loris Del Vecchio 350 km): 650 km

                    missioni don boscoASSOCIAZIONE MISSIONI DON BOSCO VALDOCCO ONLUS è un’associazione non profit che sostiene l’opera umana e sociale che i missionari di Don Bosco portano avanti in tutto il mondo
                    CORRONO PER LORO:
                    Francesco Caldarelli e i suoi alunni: 2468 km

                    Una cena alla stazione per i senzatetto homeUNA CENA ALLA STAZIONE PER I POVERI DI BUSTO. E’ un gruppo di volontari che due volte a settimana portano alla stazione di Busto Arsizio (VA) un piatto caldo per i poveri della città. La raccolta fondi servirà per comprare alimenti, frutta, piatti, posate e bicchieri di carta
                    CORRONO PER LORO:
                    Ugo Raimondi (sui km di Matteo R): 1460 km

                    Associazione SKOASSOCIAZIONE SKO – ARIANNA AMORE ONLUS. Nata in memoria della piccola Arianna Amore, l’associazione sostiene la ricerca contro la leucemia infantile raccogliendo fondi per il finanziamento di progetti scientifici. Uniti per salvare ogni giorno un bambino in più. “Il sorriso non lo perdiamo mai, qualsiasi cosa ci accada”
                    CORRONO PER LORO:
                    Pasquale Amore: 2500 km
                    Daniela Mazza: 200 km
                    Elisa Laterza: 2500 km
                    Maria Pampalone: 300 km
                    Mariella Russo: 200 km
                    Giuseppe Mazza: 200 km
                    Anna Forlenza: 500 km
                    Alessandra Mazza: 600 km
                    Giovanni Amore: 2000 km
                    Susi La Porta: 300 km
                    Giorgia Zanon: 200 km
                    Mattia Zanon: 200 km
                    Antonio Amore: 500 km
                    Andrea Amore: 700 km
                    Partorina Caiazzo: 1000 km
                    Agnese Di Costanzo: 600 km
                    Fabio Colucci: 1000 km

                    Associazione centri del VCO onlus homeASSOCIAZIONE CENTRI DEL V.C.O. ONLUS – fornisce assistenza e riabilitazione specialistica a bambini e giovani con disturbi dello sviluppo neuropsicomotorio, relazionale, cognitivo e di apprendimento e ad adulti con disturbi neuropsicomotori
                    CORRONO PER LORO:
                    Michela Rogora: 206 km
                    Emanuele Landoni: 160 km

                    medici senza frontiere homeMEDICI SENZA FRONTIERE. Forniamo assistenza medica dove c’è più bisogno senza distinzioni di razza, religione o credo politico. Indipendenti. Neutrali. Imparziali.
                    CORRONO PER LORO:
                    Il Runner Salernitano: 1072 km
                    Antonio B: 278 km

                    podistica robbiese homeLA PODISTICA ROBBIESE
                    CORRONO PER LORO:
                    Michele Crocco: 40 km

                    quelli che con luca homeQUELLI CHE CON LUCA – Associazione benefica in memoria del piccolo Luca. I bambini hanno diritto di guarire e tornare a vivere all’aria aperta, a giocare a pallone, a gustarsi un gelato, a sentire il sapore del mare
                    CORRONO PER LORO:
                    Claudio Mulè:

                    Alessia e i suoi angeli homeALESSIA E I SUOI ANGELI – In ricordo della piccola Alessia l’associazione da sostegno, con aiuti concreti, la dove esistono contesti di degrado, di malattia ed abbandono che mettono a rischio la vita dei bambini
                    CORRONO PER LORO:
                    Paola: 250 km

                    Fondazione Rosangela D'Ambrosio homeFONDAZIONE ROSANGELA D’AMBROSIO ONLUS – In ricordo di Rosangela e del suo sorriso la Fondazione aiuta i bambini che vivono in condizioni umane e sociali disagiate e hanno bisogno di essere aiutati per sopravvivere, curati, sostenuti nell’alimentazione, nella formazione e nella malattia
                    CORRONO PER LORO:
                    LUCI : 712 km (corsa 189 km – camminata 123 km – trekking 40 km – bici 338 km – nuoto 31 km =1240 vasche)

                    altre iniziative homeALTRE INIZIATIVE – se volete dare una mano ad un amico o se non avete ancora deciso chi aiutare o se volete tenere per voi chi aiutare
                    CORRONO PER LORO:
                    Andrea Sala (sui km di Matteo R): 1460 km
                    Luca Milesi: 450 km
                    Run’72: 1366 km
                    Ivano (sui km di Matteo R): 1460 km

                    ———————————————————————————————————————————————————————————-

                    Logo 2

                    ———————————————————————————————————————————————————————————-

                    LE EDIZIONI PRECEDENTI
                    5 CENT AL KM – 2012
                    IO NON CORRO SOLO – 5 CENT AL KM – 2013
                    IO NON CORRO SOLO – 5 CENT AL KM – 2014
                    IO NON CORRO SOLO – 5 CENT AL KM – 2015

                    SITO INTERNET
                    IO NON CORRO SOLO

                    PAGINA FACEBOOK
                    IO NON CORRO SOLO

                      Lug 4
                      StraRovate 2016
                      Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 4th, 2016| icon33 Comments »

                      Raimondi Matteo StrarovateOggi, scendendo di corsa lungo un sentierino del Campo dei Fiori, un bambino che saliva col suo papà mi guarda e dice serio: “Non si corre in discesa!

                      Chi te lo ha detto?” gli chiedo io rallentando. “Il mio papà!” risponde lui fiero indicandolo mentre il papà alza le spalle quasi per scusarsi. E cosa si può dirgli? Smetto di correre. “Ha ragione, ascoltalo sempre il tuo papà mi raccomando!” Cammino fin dietro la curva e quando son sicuro che il bambino non mi vede riprendo a correre.

                      Per fortuna Venerdì a Rovate (VA) non c’erano bambini da dar brutto esempio lungo la prima discesa. Dopo una partenza con il Beppe Bollini davanti, al 1° km mi porto in prima posizione allungando il passo nella discesina sterrata e portandomi dietro solo Salah Argoub. Poco dietro a rincorrere gli amici Mattia Grammatico, Federico Visconti, Andrea Biotti e lo stesso Bollini.

                      Erano 4 anni che non correvo più questa serale eppure il percorso me lo ricordavo proprio così. Spettacolare con i suoi toboga, le sue cunette, i suoi canali scavati nell’argilla che fanno della StraRovate una tra le più suggestive serali del Varesotto. Al 2° km è Salah che mi sorpassa e si avvantaggia di 30m.

                      Larghe strade sterrate si alternano a stretti sentieri tra gli alberi con salitelle, discese, ponti d’attraversare in un “su e p2062322946-o257249290-5giù” continuo. Fino al 4° km e mezzo il distacco rimane sempre invariato. Poi il sentiero si restringe ancora nell’ultima salita. Vedo Salah avvicinarsi un po. Si esce dal bosco e la salita continua anche sull’asfalto. Mi volto e in lontananza compare la sagoma di Grammatico. Qui bisogna spingere per non farsi prendere. Svolta a destra ed eccolo il rettilineo finale con l’arco d’arrivo lassù in cima alla salita incastonato tra chiesa e case.

                      Aumento il ritmo. Argoub si avvicina ancora, sembra aver finito le energie. Posso farcela. Ora non penso più a Grammatico che rientra ma alla scritta “arrivo” da tagliar per primo. La strada è poca per recuperare ma si può provare. Spingo ancora lungo la salita proprio io che non faccio mai le volate. Le caviglie rispondono bene, la fatica aumenta come pure il rullare del cuore. Affianco Salah che non reagisce. Ancora pochi passi, due battiti di cuore, un respiro ancora…

                      CLASSIFICA

                      UOMINI: 1° Matteo Raimondi 19’07”, 2° Salah Argoub 19’14”, 3° Mattia Grammatico 19’19”, 4° Federico Visconti 19’23”, 5° Andrea Biotti 19’29”, 6° Giuseppe Bollini 19’57”, 7° Maurizio Brasini 20’00”, 8° Daniele Pedotti 20’04”, 9° Marco Alberio 20’14”, 10° Daniele Ravelli 20’19”

                      DONNE: 1° Sabina Ambrosetti 21’49”, 2° Silvia Marinoni 22’46”, 3° Cinzia Lischetti 22’50”, 4° Erika Caccamo 23’04”, 5° Giulia Girardi 26’04”, 6° Barbara Pierini 26’35”, 7° Elena Casagrande 27’30”, 8° Monica Grisotto 27’46”, 9° Elena Soffia 27’50”, 10° Melissa Gelmi 28’20”

                      Articolo di Alessio Castiglioni e Play Beppe

                      FOTO di Arturo Barieri e Antonio Capasso

                        Lug 1
                        Le gare di luglio 2016
                        Posted by matteoraimondi in Appuntamenti on 07 1st, 2016| icon3No Comments »

                        Le gare in programma a luglio 2016. Altre informazioni nella pagina dei CALENDARI GARE, sul sito VOLANTINI GARE e su BLA BLA RUNNING

                        dove 2 luglio

                        dove 2 luglio b

                        dove 2 luglio c

                        dove 2 luglio d

                        Logo Volantini Gare

                        Read the rest of this entry »

                          Giu 29
                          Piede d’Oro Arcisate 2016 – Video
                          Posted by matteoraimondi in Video on 06 29th, 2016| icon3No Comments »

                          Read the rest of this entry »

                            Giu 29
                            Biella – Oropa – Monte Camino 2016 – Video
                            Posted by matteoraimondi in Video on 06 29th, 2016| icon3No Comments »

                            Read the rest of this entry »

                              Giu 28
                              Dove correre 29 giugno – 10 luglio
                              Posted by matteoraimondi in Appuntamenti on 06 28th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Dove correre 29 giugno – 10 luglio

                              Le gare in programma dal 29 giugno a domenica 10 luglio 2016. Altro sul sito dei VOLANTINI GARE e su BLA BLA RUNNING

                              Dove 29 a

                              Dove 29 b

                              Dove 29 c

                              Logo Volantini Gare

                              Read the rest of this entry »

                                Giu 25
                                Serale di Casale Litta (VA)
                                Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 06 25th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Serale di Casale Litta (VA)

                                Maurone, Matteo & Beppe[6]Tutti gli alberi hanno due serie di rami, quelli che guardano verso il cielo con le foglie aperte alle stelle e alle nuvole bianche e quelli che si nascondono verso il basso, contorcendosi nella terra il più profondamente possibile mescolandosi con lombrichi e talpe. Ogni tanto però qualche ramo di sotto picchia contro una roccia dura ritrovandosi controvoglia a guardar il cielo.

                                Fai piano cretino!” gridò uno di essi uscito da poco dalla terra. Io ci avevo appena messo sopra il piede passando veloce di corsa. Ero andato in fuga da poco dopo una bella lotta iniziale con l’amico Beppe. Alla prima salitella avevo aumentato il ritmo per poi tuffarmi in discesa tra sassi e radici sporgenti.

                                Scusa non ti avevo visto… beh si, ti avevo visto ma non pensavo…

                                E quando mai un sopraterra pensa. Credete di sapere tutto voi mentre noi qua sotto ci facciamo due rami così per nutrire quelle là!” disse la radice sporgente indicando le verdi foglie illuminate dall’ultimo sole d’estate.  Erano i primi giorni di calura estiva e anche le foglie ne risentivano afflosciandosi su se stesse.

                                Un poco di calore e guardale! Quante storie…” Poi si inarcò cercando di scrollarsi di dosso un cumulo di terra senza però riuscirci. “Senti un po’ tu, già che sei qui a dar fastidio fammi un piacere. Spostami un poco questa roba da dosso. Non tanto, solo un poco“. “Così va bene?” Si grazie. Ora smamma però!

                                Ma se vuoi posso spostarti anche quel sasso che ti ha fatto uscire dal terreno.” La radice ci pensò un attimo. “Non stavi correndo tu?” Guardo indietro e il Beppe si sta avvicinando in compagnia del Maurone e di Manuel. “Ci metto poco sai“. “No no… lascia stare. Fatti la tua gara.” Così dice lui e così faccio io riprendendo a correre.

                                Ma la notte ci ripenso e non mi quadra niente. La mattina dopo ritorno là correndo. “Ciao“, questa volta sto bene attento a non calpestare la radice. “Oh cavolo!” esclama la radice sorpresa. E’ mezza incastrata sotto il sasso che l’aveva gettata fuori dal terreno. “Che stai facendo?” gli chiedo. “Se me lo dicevi ieri ti avrei aiutato e rinfilarti sotto“.

                                La radice non rispose subito. “Ieri era ieri“.

                                Ti do una mano?

                                Si dai“, cedette poi. Sposto il sasso e la radice velocemente si rinfila sotto. “Sai cosè?” mi dice poco prima di sparire in profondità. “Non avevo idea di quanto fossero luminose le stelle. Quell’accumulo di terra me ne aveva sempre ostruito la vista fino a ieri sera.

                                E allora perchè vuoi già ritornar sotto?

                                Perchè ora ne conosco il motivo.” “Di cosa?” chiedo io confuso

                                Del mio lavoro la sotto. Sai, si è nella terra, si suda, si scava, si è nascosti, ma si da nutrimento ai rami di sopra. Se ciò non facessi non esisterebbero ne foglie, ne fiori, ne frutti. E allora… per chi splenderebbero le stelle?

                                CLASSIFICA

                                UOMINI: 1° Matteo Raimondi, 2° Mauro Toniolo, 3° Giuseppe Bollini, 4° Manuel Beltrami, 5° Stefano Rinaldi, 6° Alì Ahouate, 7° Daniele Ravelli, 8° Andrea Tersigni, 9° Stefano Bordanzi, 10° Massimo Reghenzani, 11° Virgilio Rega, 12° Fabio Bottiani, 13° Massimo Scalercio, 14° Luca Secco, 15° Paolo Negretto

                                DONNE: 1° Sabina Ambrosetti, 2° Stefania Magnoni, 3° Silvia Macchiella, 4° Monica Grisotto, 5° Gilda Pesenti, 6° Cristina Liporace, 7° Catiuscia Caredù, 8° Federica Caporali, 9° Marilena Cosma, 10° Tiziana Pranzetti, 11° Roberta Bottani

                                Articolo di PlayBeppe e Raffaele Nastari

                                Foto: podio by Beppe Bollini. Sotto il video di Claudio Zanini

                                  Giu 20
                                  Marchirolo – 8° I tre Campanili
                                  Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 06 20th, 2016| icon32 Comments »

                                  13472402_1272839879392928_107221344_nTempo d’estate, tempo di corsa in montagna. Terminate le sparate del Giro del Varesotto ho proprio voglia di salire e scendere per sentieri incominciando proprio da questa domenica. Nelle vicinanze (visto che poi dovevo scappare al lavoro) erano in programma due gare di corsa in montagna: la Corsa in Trincea di Cassano Valcuvia (VA) e la Tre Campanili di Marchirolo (VA).

                                  Scelgo Marchirolo dove nelle edizioni passate avevano già partecipato e vinto gli specialisti di montagna Ponti, Proserpio, Lucchina, Toniolo, Mora e Domenico Maddalena.

                                  Il percorso è veramente ben disegnato con una prima parte di 3,5 km su e giù in un toboga ricavato dalle vie strette del paesino per poi, ripassati sotto l’arco di partenza, arrampicarsi sui sentieri per 400 m di dislivello fino al punto più alto della gara. Arrivati lassù ci si rituffa giù fino all’arrivo. 8,7 km il totale.

                                  Allo sparo mi metto davanti spingendo un poco e gustandomi il divertimento del tracciato. Scendi, sali, gira, tra viette, cortili ed imbuti. Provo ad avvantaggiarmi un poco sapendo che poi nella salita perderò terreno. Alle spalle, staccato di una decina di secondi, sento i passi dell’amico Domenico Maddalena già vincitore dell’edizione passata. Poco più indietro Davide Santambrogio.

                                  Al 3° km e mezzo passo sotto l’arco d’arrivo. Sento Mario Paonessa, l’organizzatore della gara, dirmi che il divertimento inizia ora. Decido di prenderlo come un incitamento. Salita verso la chiesa dove incontro mio papà che mi dice di non stancarmi troppo (lo prendo come un consiglio) ed ecco la prima rampa di cemento che nel giro di 2 km ci avrebbe portato su di 400m di dislivello. Accorcio il passo, aumento la frequenza ed inizio a salire.

                                  Ben presto il cemento lascia il passo ad un sentiero ciottoloso dove la pendenza aumenta ancora. L’acqua dei giorni passati vi passa in mezzo. Qui sento Domenico che mi raggiunge camminando a grandi passi con le mani sulle ginocchia. “Fai il passo dell’alpino che salirai meglio”, mi suggerisce. Ma non avendo tanta potenza nelle cosce preferisco salire col mio passettino di corsa per non imballarmi.

                                  Mi metto a sua ruota staccato di 10 m  e continuiamo a salire. Nei tratti più duri provo anche io a camminare ma per la mia prima corsa in salita dell’anno è controproducente e riprendo a corricchiare saltando da un sasso all’altro e cercando il terreno asciutto sulle foglie morte a bordosentiero.

                                  Ad un bivio si gira a sinistra lungo un sentiero ancora più pendente. Lo scollinamento non è molto lontano. A breve si incontra anche un cartello con scritto “Località San Paolo a 100m” dove è posto il GPM. Maddalena aumenta in questo tratto mentre io mi incarto un po’ arrivando nel piazzale della chiesetta con circa 20-30″ di distacco. Prendo un bicchiere d’acqua, bevo un sorso e mi getto su un altro sentiero. Inizia la discesa.

                                  Ci avevano avvertito che il primo km di discesa sarebbe stato pericoloso con tratti ripidi pieno di sassi, rocce bagnate e tanta acqua. Nei primi cento metri mi sembra corribile e mi butto per poi rallentare e continuare con cautela nel tratto pericoloso che termina con un’altra salitella di 200 m che affronto in spinta sapendo che poi sarà solo discesa.

                                  Sorpasso il piccolo scollinamento e mi getto sul sentiero ripido correndo forte. Ci provo, spingerò fino a quando rivedrò in lontananza la maglia di Maddalena tra i rami del bosco e poi, se la vedrò, spingerò ancora di più per riprenderlo. Perso nei miei pensiero vedo le gambe mulinare veloci. In teoria ho un ginocchio malandato ma in discesa, sopratutto ripide, mi son sempre trovato a mio agio forse perchè non ho paura di cadere e riesco a “sentire” fin dove il piede riesce a tenere. In passato, alcuni anni fa, ero anche caduto durante una gara in montagna a Verbania atterrando di schiena il tornante sotto. Ma si dimentica in fretta.

                                  Verso la fine della discesa intravvedo tra i rami la sagoma di Domenico. Spingo ancora per poi, di colpo, ritrovarmelo dietro una curva davanti a me a solo 30 m. Mi avrebbe poi detto che girandosi indietro e non vedendo nessuno aveva diminuito un po’ il ritmo per non rischiare troppo. Ma ormai la discesa è finita e nel tratto su prato in piano lo riaggancio. Mancano 500 m all’arrivo. Il sentiero ci rigetta sull’asfalto. Lo affianco e ci incoraggiamo a vicenda. Apro la falcata e spingo nell’ultimo tratto tra le viette ed i portici di Marchirolo fin sotto l’arco sentendo sempre alle spalle, poco lontano, i passi di un grande Domenico Maddalena che se non si fosse voltato nell’ultimo tratto di discesa sarebbe arrivato prima lui.

                                  CLASSIFICA:

                                  UOMINI: 1° Matteo Raimondi (Atl. Palzola), 2° Domenico Maddalena (Atl. Verbano), 3° Davide Santambrogio (Atl. Verbano), 4° Francesco Piccinelli (Atl. Verbano), 5° Virgilio Rega (Atl. Verbano)

                                  DONNE: 1° Cristina Clerici (Gs Villaguardia), 2° Raffaella Poroli (Atl. Verbano), 3° Erika Stefano (Cunardo)

                                  Foto: premiazione by Fabrizio Luglio

                                    Giu 17
                                    Giro del Varesotto – Ultima tappa Casorate
                                    Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 06 17th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Giro del Varesotto – Ultima tappa Casorate

                                    p1938369815-o257249290-5Mi stavo scaldando lungo i sentieri del bosco. L’aria era fresca da sera d’estate. A breve sarebbe partita la sesta ed ultima tappa del Giro Podistico del Varesotto 2016. In classifica generale ero ormai 5° con un buon vantaggio sul 6° e senza possibilità di raggiungere chi mi stava davanti nella lotta per il podio. Quindi nessun’ansia da prestazione e totale tranquillità godendomi il silenzio del bosco in perfetta solitudine e lontano da tutti. A dire il vero mi balenò anche  l’idea di continuare a correre lungo i nascosti sentieri rispuntando fuori solo al termine della gara ma poi cambiai idea e all’ultimo ritornai nel frastuono della festa giusto in tempo per fare due allunghi e per rispondere alla chiamata sotto l’arco di partenza.

                                    Allo sparo l’attenzione di tutti era rivolta verso chi avrebbe conquistato l’ultimo posto libero sul podio. Se il trono era ormai occupato saldamente da Soffientini con Bianco a far da spalla al secondo posto, tutta un’altra storia valeva per il gradino più basso. Solo 3 secondi e mezzo dividevano infatti i miei due compagni di squadra Marco Brambilla e Antonio Vasi che nelle ultime tappe avevano inscenato una lotta fra titani a suon di muscoli, grinta e decimi di secondo.

                                    Avrei voluto documentare la battaglia col telefonino ma per fortuna me lo ero dimenticato in macchina dal momento p2105037166-o257249290-5che dopo 1 km e mezzo già mi stavo staccando dal gruppetto di testa. A distanza di qualche metro però le scintille si notavano ugualmente. Vasi prova e riprova ma ad ogni attacco Brambilla rispondeva da padrone del Giro. Lo scontro continuò anche quando Soffientini e Bianco si avvantaggiarono di qualche metro involandosi mano nella mano a tagliare a pari merito il traguardo.

                                    Ormai li intravedevo appena lungo il rettilineo finale. Vasi riprova ma Brambilla risponde attaccando lui stesso all’ingresso della pista ed involandosi verso il suo 13° podio in 18 edizioni del Giro. Complimenti a tutti e due!

                                    Io chiudo 6° alle spalle di Andrea Erario terminando il mio Giro in 5° posizione e 1° di categoria

                                    Tra le donne invece dopo 5 tappe dominate dalla compagna di squadra Claudia Gelsomino, che all’ultima tappa ha dovuto lasciare per impegni, è Sabina Ambrosetti a prendere in consegna lo scettro aggiudicandosi così il suo secondo Giro in carriera

                                    CLASSIFICA DI TAPPA

                                    CLASSIFICA GENERALE dopo le 6 tappe

                                    UOMINI: 1° Andrea Soffientini, 2° Stefano Bianco, 3° Marco Brambilla, 4° Antonio Vasi, 5° Matteo Raimondi, 6° Federico Sinigaglia, 7° Nicola Borlin, 8° Stefano Castagna, 9° Maurizio Brassini, 10° Umberto Porrini

                                    DONNE: 1° Sabina Ambrosetti, 2° Marta Latino, 3° Cinzia Lischetti, 4° Lorella Atzeni, 5° Marta Dani, 6° Simona Lo Cane, 7° Alessia Rullo, 8° Alessia Crivellaro, 9° Laura Casagrande, 10° Erica Pampagnin

                                    CLASSIFICA GENERALE, CLASSIFICCHE DI CATEGORIA, TUTTE LE CLASSIFICHE. FOTO della tappa di Arturo Barbieri e Articolo di Antonio Puricelli

                                    Statistiche aggiornate del GIRO DEL VARESOTTO STORY

                                    Foto: Classifica di categoria con gli amici Stefano Castagna ed Umberto Porrini

                                      Giu 14
                                      Maratonina di Biella 2016 – Video
                                      Posted by matteoraimondi in Video on 06 14th, 2016| icon31 Comment »

                                      Read the rest of this entry »

                                        Giu 14
                                        Piede d’Oro Mornago – Video
                                        Posted by matteoraimondi in Video on 06 14th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Piede d’Oro Mornago – Video

                                        Read the rest of this entry »

                                          Giu 7
                                          Classifica Top Piede d’Oro 2016
                                          Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 06 7th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Classifica Top Piede d’Oro 2016

                                          top piede d'oroDopo le prime 4 tappe del TOP PIEDE D’ORO ecco la classifica stilata da Ferdinando Mignani:

                                          CLASSIFICA MASCHILE: 1-Giuseppe Bollini 2h13’36”; 2-Andrea Zucchiatti 2h20’42”; 3-Luca Granfo 2h21’22”; 4-Stefano Bordanzi 2h23’09”; 5-Carlo Ingrassia 2h23’35”; 6-Tiziano Crisci 2h23’45”; 7-Giuseppe Duchini 2h25’17”; 8-Daniele Ravelli 2h26’15”; 9- Maurizio Franchi 2h27’14”; 10-Stefano Caruso 2h27’24”

                                          CLASSIFICA FEMMINILE: 1-Rosanna Urso 2h34’40”; 2-Eugenia Giorgia Vasconi 2h38’11”; 3-Elena Soffia 3h06’21”; 4-Barbara Pierini 3h07’21”; 5-Cinzia Menegon 3h21’08”; 6-Sabrina Gussoni 3h25’04”; 7-Mariangela Soma 3h27’41”; 8-Sarah Ottini 3h28’16”; 9-Sofia Barbetta 3h31’01”; 10-Grazia Brotto 3h32’13”

                                          CALENDARIO TOP PDO 16 e TEAM TOP PDO
                                          1-28/02/16. VARESE. 8500M
                                          2-20/03/16. VOLTORRE. 10000M
                                          3-17/04/16. GAZZADA SCHIANNO 9000M
                                          4-08/05/16. CASTIGLIONE OLONA 9200M
                                          5-12/06/16. MORNAGO. 9300M
                                          6-03/07/16. SAMARATE. 10000M
                                          7-18/09/16. MERCALLO. 9500M
                                          8-09/10/16. CAVARIA CON PREMEZZO. 15800M

                                          Read the rest of this entry »

                                            Giu 7
                                            Correre nel Vento – Libro di Stefano Frascoli
                                            Posted by matteoraimondi in Libri on 06 7th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Correre nel Vento – Libro di Stefano Frascoli

                                            correre nel vento racconti di atletica leggeraDomenica 19 giugno alle ore 21.00 presso il Cinema Teatro Moderno di Binago (CO) l’amico Stefano Frascoli presenterà il suo nuovo libro CORRERE NEL VENTO – racconti di atletica leggera

                                            Correre nel vento è una raccolta di 46 racconti brevi che parlano di emozioni, sensazioni, sfide e passioni che circondano il meraviglioso mondo dell’atletica leggera

                                            Queste storie si addentrano nel profondo dei sentimenti e dell’animo dei runners, da cui nasce la loro primordiale vocazione.

                                            Si tratta di un’opera suddivisa in quattro capitoli di modo che la narrazione, pagina dopo pagina, sempre più intensa e coinvolgente, proprio come le frazioni di un 800 m piani.

                                            I protagonisti non sono dunque campioni, bensì atleti ‘normali’ che si raccontano in questo libro e mettono in luce la realtà di un mondo fantastico e ancora in parte inesplorato: il mondo della corsa.

                                            Prefazione di Giordano Benedetti, campione italiano sugli 800 m

                                            Durante tale presentazione interverranno due atleti del calibro di Jacopo Peron e Mattia Moretti, campioni degli ottocento metri che hanno vestito la maglia della Nazionali e, al termine, seguirà un rinfresco.

                                            Per informazioni contattare il numero 333 8586743

                                              Giu 7
                                              Maratona della Valle Intrasca 2016 – Video
                                              Posted by matteoraimondi in Video on 06 7th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Maratona della Valle Intrasca 2016 – Video

                                              Read the rest of this entry »

                                                Giu 7
                                                Due Santuari Running 2016 – Video
                                                Posted by matteoraimondi in Video on 06 7th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Due Santuari Running 2016 – Video

                                                Read the rest of this entry »

                                                  Giu 7
                                                  Piede d’Oro Azzate 2016 – Il Video
                                                  Posted by matteoraimondi in Video on 06 7th, 2016| icon3Commenti disabilitati su Piede d’Oro Azzate 2016 – Il Video

                                                  Read the rest of this entry »

                                                    « Previous Entries