Le stelle dei matti

Stelle alberi luciQuand’è l’ultima volta che hai guardato il cielo? Le stelle di notte se le osservi tra i rami degli alberi sembrano addobbi dimenticati li da qualche matto di paese. Di quelli che quando li incontri per strada sanno indicarti la via per casa con un grande sorriso. Tu li ringrazi e loro già rincorrono una nuova isola del tesoro da barattare con un po’ di senno.

Io sono due giorni che ho la schiena per metà bloccata e non riesco a correre. Avrei voluto gareggiare stamattina ma la sveglia ha continuato a suonare solo per se stessa e per i merli canterini. La sera però, dopo il lavoro, il dito di un matto mi ha indicato quegli addobbi appesi tra i rami di una betulla. Ho tastato il sacchetto del senno che avevo in vita. Era pieno  e ne ho barattato un po’ anche io.

A testa alta sono uscito a guardare al cielo. Di corsa. Un passo alla volta. Ed ogni passo era una fitta ed ogni fitta era una gioia perchè era un passo. Passo, fitta, passo, gioia. Passo, fitta, passo, gioia. Passo, fitta, passo, gioia. Un valzer tra le stelle del cielo con la luna a suonare il violino e tutti i matti a danzare assieme.

Quanto valgono 5 minuti spesi bene? Solo i matti lo sanno. Un po’ di senno in meno, un po’ di vita in più e quella via per casa rischiarata ancora

Questo post è stato letto 3566 volte!

Precedente Dove correre dal 19 marzo all'8 maggio 2016 Successivo Stramilano 2016 - Video

3 commenti su “Le stelle dei matti

  1. Don Alberto il said:

    Quando si sente la nostalgia di Dio solo guardando al Cielo si riesce a ritrovare la via per Casa. Bisogna essere un poco matti per comprendere il vero senso della vita.
    Ho letto questa tua storia durante gli esercizi spirituali della settimana santa a un gruppo di missionari
    Don alberto

Lascia un commento