Legnano Night Run – Il valore del Tempo…

Legnano Night Run 2014 fotoIn sella ad una macchina al posto che con le scarpette ai piedi… Questa era la mia posizione ieri alla Legnano Night Run. Prima fila, ma sulla macchina apripista in compagnia dell’amico Alessandro Marcandalli ideatore del nuovo percorso disegnato appositamente per rendere più scorrevole questa 10° edizione. Il nostro compito era quello di liberare il campo di battaglia, di prepararne la via. Ci sono più di 2500 runners che attendono di vivere la loro avventura. Il colpo di cannone nella notte ed è l’inizio.

Le strade riprendono vita. Le armi affilate con cura per settimane sono sguainate verso il cielo. Su tutti 3 guerrieri. Uno perde terreno. E’ duello a due. De Angeli, Fochi. Li incito scortandoli. Nelle curve, nei lampioni, nella penombra. Bisogna guidarne lo scontro. Alessandro abbassa l’elmo sugli occhi e sprona i cavalli. Io mi affaccio. Il mantello scuote l’aria. I duellanti faccia a faccia. Le lame incrociate… un attimo… un solo attimo di silenzio… e poi scintille. “Forza Fabio, forza Ronnie”.

Il clamore esplode, il pubblico impazzisce, i mulini a vento ruotano fragorosi, la polvere s’alza… e poi… e poi… una risata tra la folla. Tutto rallenta. Tutto si ferma.

Ahahahahah…” Cerco tra la folla immobile ed ecco là, nascosta tra i mantelli fermi a mezz’aria. Ride lei. La Vecchiaia con i suoi doloretti e le sue regole. “Ahahahahahah… Ti ho fregato, bamboccio!

Guarda proprio me. Mi scruta di nascosto tra le braccia immobili della gente. “Ti credevi tanto giovane tu ahahaha…” Con lentezza afferra nell’aria una manciata di scintille del duello. Se le rigira tra le secche dita. “Le rivuoi?!? Ahahahahah… povero illuso“. Ha movimenti lenti. “Lo sai, mi diverto. Mi diverto a fartele vedere ahahah… e non le avrai mai più, mai più!

La guardo e mentre la guardo mi passa la paura. Sorrido appena. La vecchiaia se ne accorge e cambia espressione. “Cos’hai bamboccio?” gridò acida. “Non sai che sei nelle mie mani? Delle regole io ho e ti ordino di rispettarle!” Sorrido di più. Proprio a me lo viene a dire che non ho mai seguito regole se non quelle che mi sussurra la coscienza. “Non ridereeee!” strillò più forte rotolandosi nella polvere.

La guardo. “Non sono nelle tue mani”, gli dico. “Non mi hai. Sei solo nella testa di chi vuole averti e di chi ti crede forte. Posso gabbarti quando voglio“. Lei spalancò gli occhi. “Co… come ti…?” “Gabbarti con le tue stesse armi“, continuo. “Menti!!!” ululò riprendendo a rotolarsi tra le gambe della folla. “No che non mento, e lo farò con la tua arma migliore: il tempo.

Gridò più forte e sparì spazzata via da un fendente di De Angeli. I mantelli ritornarono a sbattere nel vento, il clamore a riempire l’aria, la battaglia ad impadronirsi nuovamente della scena.

Il tempo. Bisogna solo imparerà ad apprezzare il valore del tempo. A guarire accettando il valore del riposo. A riprendere passo dopo passo accettando il valore della pazienza. Non si è mai troppo vecchi, non si è mai troppo in ritardo se si conosce il valore del tempo. E’ come la fiducia tra due persone o tra due nuovi innamorati. Non la si conquista se non lentamente e col sapere del tempo. E’ come la cima di una montagna. Non la si raggiunge se non con il sudore del tempo. E’ come la robustezza di una fortezza, non la si può valutare se non con il passare del tempo. E tu che ti credi tanto vecchio, tanto occupato, tanto debole, tanto inadeguato, tanto fuori posto, tanto dubbioso, tanto superiore, tanto importante, tanto peccatore, tanto impossibilitato… per poter iniziare la tua avventura, impara ad apprezzare il valore del tempo e scoprirai di poterla vivere.

A proposito di tempo“, mi dice Alessandro svoltando nell’ultima curva prima del traguardo. “L’anno prossimo ti voglio sempre davanti alla corsa, ma non in macchina però…

CLASSIFICA. Foto di AndòCorri e LegnanoNews

Foto: passaggio dei guerrieri by Luigi Frigo

Questo post è stato letto 3685 volte!

Precedente Legnano Night Run 2014 - Classifica Successivo Piede d'Oro 2014 - Cassano Magnago

5 commenti su “Legnano Night Run – Il valore del Tempo…

  1. Vittorio il said:

    Ragazzo, mi hai fatto venire i brividi!
    Parole meravigliose!
    Ti aspettiamo tutti quanti, torna presto e più in forma 😉
    V.

  2. La vittoria di Valentino Rossi e questo tuo racconto… Sembra che vi unisce qualcosa. Sei il Valentino della corsa

  3. Alessandro il said:

    il percorso l’ho disegnato per te 😉
    le vittorie sono sempre nella profondità dei tuoi post.

  4. Eggia’ tg, poi tu sta pazienza l’hai…
    Ora l’hai …paziente osservi, paziente ascolti…

Lascia un commento