Atletica Palzola alla Placentia Marathon 2013

DSC_2009Piacenza (PC) – 3 marzo 2013 – 18° Placentia Marathon 2013. Gita sociale per noi dell’Atletica Palzola che raggiungiamo il capoluogo Emiliano in pullman sabato pomeriggio. La tradizione vuole che, dopo il ritiro pettorale e la presentazione degli atleti, la sera sia dedicata alla mangiata in agriturismo e quando è Fabrizio Casagrande a portarci a mangiare la mangiata diventa una super-iper-abbondante abbuffata di specialità locali. Tutto ottimo per riempire di carburante il nostro motore in vista dei km dell’indomani!

E alla mattina di domenica siamo pronti ai nastri di partenza. Alle 9.30 il colpo di cannone da il via alle tre competizioni: la Maratona (42,195 km), la Ultra (30 km) e la Mezza (21.097 km) con oltre 5000 atleti (compresa la non competitiva) a riempire le strade di Piacenza.

Io parto relativamente tranquillo risalendo qualche posizione030313placentia_marathon_foto_arturo_barbieri_46_20130305_1205164291 fino a raggiungere il gruppetto che guida la gara della 30 km composto dai marocchini Adil Lyazali (arriverà 1° nella 30km), Yassine Kabbouri (sarà 3° nella 42 km), dal trentino Massimo Leonardi (arriverà 2° nella 30 km) e dallo svedese Mark Hobbs anche lui impegnato nella mezza come me. In 5 procediamo con ritmo regolare sui 3’20”-3’21” al km.

Verso il 5° km ci raggiunge da dietro l’atleta del marocco Abdelhadi Tyar che ci fa compagnia per qualche km per poi aumentare e andare a riprendere Matteo Pezzana (Atl. Vercelli) e Diego Abbatescianni (Atl. Palzola) che ci precedono di 200m. Poco più avanti e ancora a vista il compagno di squadra e nazionale di triathlon Andrea Secchiero (Atl. palzola). Poco dietro invece ci segue il gruppetto composto dai miei due compagni di squadra Francesco Bianco (Atl. Palzola) e Paolo Proserpio (Atl. Palzola) e dal marocchino Cherkaoui El Makhrout.

030313placentia_marathon_foto_arturo_barbieri_21_20130305_1626098870Al 10° km passiamo in 33’40”. Di sensazione sto bene anche se la coscia sinistra inizia a lamentare qualche crampo. E ha ragione dal momento che questa mezza non l’ho per niente preparata e mi son presentato al via con un “lungo” di 13 km fatto alcune settimane fa… Tanto chi mi conosce sa che non amo questa distanza, non la preparo e non la so correre. Eppure domenica avevo voglia di fare un po’ pace con la mezza e poi era così bello trovarsi in prima fila a gustarsi la lotta tra i campioni per la vittoria dei 30 e della 42 km.

Nei numerosi cavalcavia e sottopassaggi perdevo sempre quei 10-15m dal gruppetto che poi ricucivo in breve tempo nel successivo tratto in piano. Anzi Lyazali mi spronava ogni volta a tornare sotto. E io non volevo mollare il gruppetto che mi ha scortato fino al 15° km quando al bivio i due atleti del marocco e Leonardi hanno proseguito per la loro gara. Io e l’atleta svedese invece ci immettiamo sul percorso della mezza per gli ultimi 6 km di gara. Mark Hobbs ha un vantaggio di 20-30m su di me guadagnati nell’ultimo cavalcavia pochi metri prima del bivio. Ed il distacco rimarrà invariato fino al 19° km quando per la fatica rallento un po’ il passo. Ma al 20° km ritorno a girare sotto i 3’20” per l’ultimo km di gara. E quando nel centro di Piacenza vedo che il cronometro segna 1h11′ provo a spingere fino all’arrivo per non farlo scattare al minuto successivo riuscendo nel mio intento. Giungo 11° in 1h11’58”.Si, devo dire che nonostante non mi piaccia ho fatto un poco pace con questa distanza!

Poi grandissimi Francesco Bianco che giunge 4° in maratona in 2h25′ e primo italiano030313placentia_marathon_foto_arturo_barbieri_57_20130305_1569307520 a pochi secondi dal personale e Paolo Proserpio 5° nella 30 km perdendo il podio solo nell’ultimo tratto. Diego Abbatescianni invece si ferma verso il 35° km quando stava lottando per il 2° posto. E complimenti anche agli altri atleti palzola impegnati a Piacenza e in altre città tra cui Claudia Gelsomino strepitosa 2° alla Treviso Marathon in 2h45’44” migliorando il personale di 4′ e Antonio Vasi 6° nei campionati italiani master cross di Monza!

PLACENTIA HALF MARATHON (21.097 km) – CLASSIFICA
UOMINI: 1° Pascal Mombo Sarwat (Tanzania) 1h04’11”, 2° Mohamed Laqouahi (Reggio Event’s) 1h04’26”, 3° Abderrafii Roqti (Marocco) 1h06’55”. Poi 5° Tommaso Vaccina (Cambiaso Risso) 1h07’41”, 6° Corrado Mortillaro (Atl. Casone) 1h08’20”, 7° Giuliano Battocletti (Atl. Val di Non) 1h09’30”, 8° Andrea Secchiero (Atl. Palzola) 1h09’44”, 9° Matteo Pezzana (Atl. Vercelli) 1h10’00”, 10° Mark Hobbs (Svezia), 11° Matteo Raimondi (Atl. Palzola) 1h11’58”, 32° Roberto Pallaro (Atl. San Marco) 1h18′, 35° Marco De Matteis (Atl. Palzola) 1h19′, 124° Carlo Langhi (Atl. Palzola) 1h26′, 227° Michele Giacometti (Atl. Palzola) 1h31′, 282° Andrea Chiò (Atl. Palzola) 1h34′, 645° Fabrizio Casagrande (Atl. Palzola) 1h46′, 857° Mauro Rupil (Castellania) 1h54′
DONNE: 1° Simona Maxim (Rumena) 1h14’49’, 2° Elisa Stefani (N. Atl. Fanfulla) 1h14’53”, 3° Ivana Iozzia (Calcestruzzi Corradini) 1h18’14”

PLACENTIA MARATHON (42,195 km) – CLASSIFICA
UOMINI:Hicham El Barouki (Marocco) 2h18’47”, 2° Abdelhadi Tyar (Marocco) 2h23’45”, 3° Yassine Kabbouri (Marocco) 2h23’58”, 4° Francesco Bianco (Atl. Palzola) 2h25’13”
DONNE: 1° Alina Nituleasa (Romania) 2h50’34”, 2° Marija Vrajic (Croazia) 2h51’43”, 3° Lara Mustat (Calcestruzzi Corradini) 2h56’49”

PLACENTIA ULTRA HALF MARATHON (30 km) – CLASSIFICA
UOMINI: 1° Adil Lyazali (Marocco) 1h42’36”, 2° Massimo Leonardi (Gs Valsugana) 1h42’36”, 3° Enrico Gandolfi (3Mori) 1h46’25”, 5° Paolo Proserpio (Atl. Palzola) 1h47’29”
DONNE: 1° Annalisa Bombelli (Us Sangiorgese) 2h13’58”, 2° Paola Clini (Gp Casalese) 2h14’49”, 3° Ombretta Riboldi (Daini Carate Br) 2h14’53”

FOTO di Arturo Barbieri, SportPiacenza, FotoStudio5 e Andrea e i Corsari 1 e Andrea e i Corsari 2 Articoli di Piacenza24, Running Passion e Stefano Beltramello

Foto: passaggio al 10° km, partenza ed arrivo (by Arturo barbieri)

Questo post è stato letto 3450 volte!

Precedente Dove correre domenica 3 marzo 2013 Successivo 3 marzo 2013 - Risultati e Foto Gare

3 commenti su “Atletica Palzola alla Placentia Marathon 2013

  1. Tempone, complimenti!
    Ma come mai perdevi terreno sui cavalcavia? Alla Set Mases mi risulta che vai forte anche in salita!!

  2. giovanni il said:

    complimenti a te e a tutta la Palzola, squadra di grandi atleti!

Lascia un commento