Cuveglio – Duno – Monte S. Martino

Domenica 18 luglio 2010 la sveglia suona alle 6.00 del mattino. L’avevo caricata il giorno prima e al risveglio avrei deciso dove andare a gareggiare: nella 20 km della Bettelmatt (VB) o nella corsa in salita Bognanco-Alpe Gomba (VB) oppure nel Piede d’Oro o nella Gamba d’Oro. Ma erano tre settimane che non chiudevo occhio dal caldo e quella mattina si stava così bene nel fresco del letto… Mi riaddormento e alle 9.00 mi alzo e colgo l’occasione per andare a scoprire un nuovo spicchio della provincia di Varese.

La Cuveglio-Duno-San Martino è una salita di 10,2 km con un dislivello di 800m tutta su asfalto. La macchina la si può posteggiare nel parcheggio del nuovo asilo nido di Canonica (frazione di Cuveglio) posto ad appena 100m dopo l’inizio della strada provinciale che porta a Duno. Si riscende di corsa fino al bivio del semaforo e s’inizia la salita. La prima parte, da Canonica (287 m s.l.m. ) a Duno (530 m s.l.m.), è caratterizzata da una strada larga ricca di tornanti dove di tanto in tanto s’incontra qualche rara macchina che sale o scende al paese. Arrivati a Duno è consigliabile bere (ci sono due fontanelle) dal momento che poi fino in cima non ci sarà più occasione per farlo. La seconda parte del tracciato, da Duno fin su alla cima del  Monte San Martino (1087 m s.l.m.)  invece presenta un fondo asfaltato largo appena 2 m dove non s’incotrano praticamente macchine e solo rarissimi qualche ciclisti. Arrivati in vetta, dove è presente la chiesetta romanica di S. Martino, ci si gusta il bel panorama che spazia su Valcuvia e Valtravaglia. Per vedere il percorso cliccate sulla mappa.

Domenica ho impiegato 57′ per l’ascesa prendendomela però comoda per gustandomi questo nuovo percorso. Per la discesa si può rifare la stessa strada oppure scegliere numerose alternative (come ad esempio passare da Arcumeggia o scendere a Cassano Valcuvia) allungando però il percorso. Per vedere la cartina del percorso cliccateci sopra.

  • Lunghezza salita: 10,2 km (20,4 km tra salita e discesa)
  • Fondo: tutto asfalto ben corribile
  • Quota di Partenza: 287 m s.l.m.
  • Quota in cima: 1087 m s.l.m.
  • Dislivello: 800 m
  • Pendenza media: 7,8 %
  • Record personale: 57′
  • Scarpe: A3 o A4 (scarpe di allenamento)

 

Questo post è stato letto 8632 volte!

Precedente 20-25 luglio 2010 - Dove correre Successivo Rasa - Pian Valdés

Lascia un commento