Crea sito

Casorate Sempione – Ultima del Winter

Casorate semp. Winter 09Il cross del Roncaccio si può tranquillamente rinominare il Piccolo Campaccio di Casorate Sempione. Il tracciato è infatti ricco di avanti-indietro lungo i prati del comune varesino con anche un giro di lancio che richiama infatti la più famosa gara dell’epifania. Ma ad eccezione del Campaccio di San Giorgio il fondo gara è molto più arduo da affrontare a causa di numerose zolle che rendono il prato irregolare e che non ti permettono di imprimere un ritmo costante ed avere una corsa lineare. Bello comunque e più avvincente, battagliato,  da vero cross, uomo contro uomo come piace a me. Le difficoltà del percorso hanno inoltre livellato il valore degli atleti portando almeno 6-7 corridori alla volata per la vittoria.

Ma partiamo dall’inizio e dalla partenza di questa 4° ed ultima tappa del Winter Challenge. Partenza che se non si prende davanti ti imbottiglia in mezzo al gruppo come è successo a me. Ma non mi sono preoccupato perchè mi piace partire dietro per poi piano piano risalire. Dopo un giro di lancio di circa 600-700 m si inizia il primo di due giri lunghi. Davanti c’è il trio dell’Atletica Casorate Marcatini, Marchesin e Cantisani ad onorare la gara di casa. Nel giro di qualche centiniaio di metri, lungo gli avanti-indietro sconnessi del prato dietro il cimitero, si delineano meglio le posizioni. Alle spalle di un pimpante Castagna (Bienate Magnago) seguono Salvioni (Comense), Io, un sorprendente Lavazza al rientro alle gare, Porrini (Casorate), Luciani (comense), Nader (Arcisate), Oukhrid (CSI Varese), Ripamonti (Fanfulla), Guglielmetti (Comense), Basoli (Valbossa) e Gadola (Comense). Altro avanti-indietro nel secondo prato e poi 200 m di bosco.

Al passaggio dalla partenza decido di provarci. Mi metto davanti e spingo per alcune centinaia di metri. Luciani mi si affianca per farmi capire che lui non ha nessuna intenzione di mollare il suo 2° posto in classifica generale. Ed io rialzo il piede dall’accelleratore cercando però di tenere un buon ritmo. Dietro alcuni iniziano a perdere il treno buono: prima Basoli, poi Porrini, Ripamonti, Guglielmetti, Castagna e Gadola.

Io e Luciani continuaimo nell’azione tirando il gruppetto ristretto dove i più forti non sembrano o non vogliono cambiare ritmo. In effetti parlando con loro dopo la gara mi sono reso conto che su questo tipo di terreno erano in difficoltà, cosa che mi ha reso fiducioso sul mio attuale stato di forma. Si entra nel bosco e provo a strattonare per anticipare alcuni sulla volata finale ma ho un ginocchio che da alcuni giorni cigola e non mi permette di piegarmi. Per paura di farmi male affronto una curva in modo sbagliato e davanti mi ritrovo Luciani, Nader, Salvioni, Lavazza e Oukhrid. Si entra nel campo sportivo ed è volata a 6. Oukhrid prende in fretta la testa seguito da Salvioni e Nader. Poi Luciani, Lavazza ed io. Con un allungo riesco a superare l’amico e sorprendente Lavazza e a riavvicinarmi a Luciani.

Alla fine giungo 5° in 16’39” a 9″ da Oukhrid sui 4,95 km del percorso e 3° del circuito finale del Winter.

UOMINI: 1° Lhoussain Oukhrid (CSI Varese) in 16’30”; 2° Matteo Salvioni (Comense) 16’31”; 3° Nader Rahhal (Atl. Arcisate) 16’35”; 4° Simone Luciani (Atl. Comense) 16’36”; 5° Raimondi Matteo (Atletica Palzola) 16’39”; 6° Luca Gadola (Atl. Comense) 16’43”; 7° Andrea Lavazza 16’44”; 8° Francesco Guglielmetti (Atl. Comense) 16’49”; 9° Giacomo Ripamonti (Atl. Fanfulla) 16’54”; 10° Andrea Basoli (Runnrs Valbossa) 16’54”. Buono anche il 23° posto del compagno di squadra Raffaele Turla in 17’38”.

DONNE: 1° Ilaria Bianchi (Atl. Vallecamonica) 18’29”; 2° Joanna Drelicharz (Runner Team Volpiano) 19’11”; 3° Silvia Murgia (Atl. Casorate) 19’27”; 4° Cinzia Lischetti (Marathon Max) 19’48”; 5° Viviana Bianchi (Comense) 19’50”; 6° Lorena Strozzi (Atl. Casorate) 19’57”; 7° Antonella Panza (CSI Varese) 20’15”; 8° Emanuela Fossa (Atl. Casorate) 20’17”; 9° Elisabetta Di Gregorio (Runners Valbossa) 20’22”; 10° Angiola Conte (Atl. Vignate) 20’47”.

Per la classifica completa di tappa cliccate QUA. Per la classifica finale del circuito e le classifiche di categoria invece guardate QUI. Ecco il PODIO FINALE dopo le quattro prove:

UOMINI:

  1. Lhoussain Oukhrid (CSI Varese) in 1h05’13”
  2. Simone Luciani (Comense) a 1’55”
  3. Matteo Raimondi (Atl. Casorate) a 2’15”

DONNE:

  1. Ilaria Bianchi (Atl. Vallecamonica) in 1h14’33”
  2. Silvia Murgia (Atl. Casorate) a 3’15”
  3. Lorena Strozzi (Atl. Casorate) a 5’29”

Per le foto della gara vi rimando al sito del Miralago e di CorsAmica dove a trovate anche il Video della manifestazione. Per altri commenti vi rimando ai siti ufficiali della manifestazione ossia Atletica Casorate e PU-MA Sport, poi al sito dell’ Athlon Runners e quello di Filippo casagrande. Giovedì invece saranno diponibili i filmati di Tele Studio 8. Infine complimenti agli organizzatori di questo 7° Winter e agli amici di battaglia Simone e Giacomo. Ci rivedremo agli Italiani di Società.

Foto: a sinistra gli umani,a destra il marziano! Grandissimo Oukhrid!

 

Questo post è stato letto 4577 volte!

7 Risposte a “Casorate Sempione – Ultima del Winter”

  1. Complimenti Matteo, se non fosse stato per l’influenza che ti ha colpito poco prima delle campestri chissà quali soddisfazioni potevi toglierti.
    Hai comunque messo fieno in cascina per le più importanti, mi raccomando. Non so quando ci vedremo, io stacco la spina per un po’.
    ciao

  2. Grazie a tutti per i complimenti. Ora, ginocchio permettendo, voglio allenarmi bene senza gare per due-tre settimane e come Mario staccare un pò la spina. Come ricorda Max per il 2010 c’è un mondo da spaccare. Prima gli Italiani di Cross, poi una mezza, poi gli italiani di Strada e montagna. E chi più ne ha più ne metta. Daniele, d’ora in poi farò sul serio!
    Ci vediamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.