Castiglione Olona – Non fermarti giovinotto!

Podio MaschileQuesta estate, quando ero in ferie in Val di Fassa, passavo spesso di corsa a fianco di una baitella inerpicata tra le montagne. Per arrivarci bisognava percorrere 500 m di dislivello attraverso un sentierino solitario baciato dal sole. Sulla panca in legno all’esterno della baitella se ne stava sempre seduta un’anziana signora con tutte e due le mani ben strette alla sommità del suo bastone. Mi guardava passare e al mio saluto mi sorrideva come solo le sante anziane dalla fronte rugosa sanno fare. Un giorno, verso la fine delle mie ferie, passando di lì mi chiamò e con un filo di voce mi fece cenno di avvicinarmi.

Lo sai” iniziò, “che la luna ogni notte abbandona il suo sonno per salire nel cielo? E le stelle, sì, le stelle della notte, sempre là, ogni notte, da sempre.” Io mi asciugai il sudore dalla fronte e la guardai dubbioso. “Sai, sono così belle perchè non abbandonano mai la loro missione. Hanno costanza come vedo che hai anche tu nell’allenarti. Bravo giovinotto perchè solo allenandoti con pazienza e perseveranza otterrai i tuoi obbiettivi. Sei fortunato a conoscere la fatica della corsa e le sue regole perchè saprai usarle anche nella vita.” La ringraziai e ripresi a correre sentendo le sue ultime parole. “Non fermarti, giovinotto, mai!

Ed aveva ragione la santa vecchierella. Mi è bastata infatti una settimana di allenamento, dopo due di riposo per malattia, per ritrovare un pò di forma. Se non ti alleni infatti non vai da nessuna parte sopratutto nella corsa. Ed oggi, a Castiglione Olona, ho potuto costatarlo un’altra volta.

La 2° tappa del Winter Challenge parte sotto l’acqua alle 9.45 con una bella star list che fa preannunciare una tosta battaglia sia in campo maschile che femminile. Ai piedi ho le chiodate nuove dal momento che quelle vecchie ieri mi son rimaste in mano mentre le pulivo. La davanti siamo un bel gruppone guidato da Paolo Bassetto (7 Laghi Runners) e dai due Jr del Cus dei Laghi Giani e Reggiori. Attorno a me molti nomi amici tra cui Basoli, Paoletta, De Muru, Tiozzo, Mulè, Ripamonti, Frontini, Marchesin, Cantisani, Beltrami. Il 1° km sto un po’ nascosto per poi piano piano riportarmi in testa e avere la pazza idea di dar spettacolo con un netto allungo (per poi ovviamente scoppiare). Ma l’idea era ancora in cantiere quando il fenomeno marocchio Oukhrid decide che oggi non ha molta voglia di scherzare e si piazza davanti a dettare da subito il ritmo. Alle sue spalle, staccati di qualche metro, inseguono i due della Comense Salvioni e Luciani. Poi dietro io, Basoli, De Muru, il forte giovane Ripamonti e il marocchino Nader. Poco più indietro il gruppo si sfilaccia.

Io e Basoli ci diamo il cambio per cercare di rientrare sul duo della comense ed è bello affrontare le numerose curve del percorso gomito a gomito arpionando i chiodi nell’erba bagnata. Mi diverto e cerco di dare il meglio per la mia condizione sapendo che settimana dopo settimana migliorerò. Controllo dietro e vedo che Nader, Ripamonti e De Muru non mollano. Nader anzi, verso il 3° km, aumenta il ritmo e lentamente si avvantaggia su di noi riavvicinandosi a Luciani che nel frattempo stà spegnendosi.

La stanchezza inizia a farsi sentire. Manca 1 km e contando mentalmente mi accorgo di essere 8° dal momento che De Muru, Ripamonti e Basoli mi precedono. Si esce dal campone e ci si avvia verso l’arrivo. Non fermarti giovanotto, mai! Aumento la frequenza e cambio il ritmo. Il primo a mollare è Basoli. Aumento ancora e sorpasso Ripamonti e poi De Muru. Mancano ancora 400 m. La schiena dell’atleta della Comense Luciani lì davanti si avvicina. Fisso la sua canottiera e non penso ad altro che raggiungerla. La riprendo a meno 200 m dall’arrivo. Altra tecnica per non mollare è cercare di riacciuffare anche l’amico marocchino Nader ma ormai si è arrivati sotto lo striscione. Ansimando per lo sforzo della volata mi godo questo 4° posto ed i secondi recuperati sugli avversari della classifica generale Luciani e Ripamonti. Con loro due sarà una bella lotta nelle prossime due gare.

Il GPS segna 5,130 km anche se il percorso era ufficializzato a 4,970 km.

Classifica Uomini:

Lhoussain Oukhrid (CSI Varese) in 16’12”; 2° Matteo salvioni (Comense) 16’59”; 3° Nader Rahhal (Atl. Arcisate) 17’15”; 4° Matteo Raimondi (Atletica Palzola) 17’21”; 5° Stefano De Muru (GS Montestella) 17’24”; 6° Simone Luciani (Comense) 17’25”; 7° Giacomo Ripamonti (Atl. Fanfulla) 17’25”; 8° Andrea Basoli (Runners Valbossa) 17’32”; 9° Giacomo Giani (Cus dei Laghi) 17’38”; 10° Cristian Paoletta (Marathon Max) 17’46”.

Classifica Donne:

Cecilia Sampietro (Comense) in 18’35”; 2° Ilaria Bianchi (Atl Vallecamonica) 19’13”; 3° Silvia Murgia (Atl. Casorate) 19’50”; 4° Lorena Strozzi (Atl. Casorate) 20’25”; 5° Elena Montini (Comense) 20’37”; 6° Viviana Bianchi (Comense) 20’42”; 7° Antonella Panza (CSI Varese) 20’47”; 8° Cinzia Lischetti (Marathon Max) 20’54”; 9° Elisabetta Di Gregorio (Runners Valbossa) 21’07”; 10° Beatrice Perlini (Cantù Atletica) 21’23”.

La Classifica completa della tappa la potete trovare QUA. La classifica generale dopo 2 tappe invece è QUI e vede al comando tra gli uomini Oukhrid su Luciani, Ripamonti e Raimondi e tra le donne Ilaria Bianchi su Murgia, Strozzi e Viviana Bianchi. Le foto della gara ed il video lo potete trovare sul sito dell’amico Mario CorsAmica. Altri commenti e foto sono sui siti dell’Atletica Casorate, dell’Athlon Runners,organizzatrice dell’evento e del Marathon Max. La situazione dopo la 2° tappa scritta da Antonio Purricelli la potete leggere QUI. Le riprese televisive di Tele Studio 8 saranno disponibili a breve QUA.

Foto: Podio Maschile (by CorsAmica)

 

Questo post è stato letto 3106 volte!

Precedente Le maratone 2010 Successivo 28 novembre - 15° Cross del Panaton

8 commenti su “Castiglione Olona – Non fermarti giovinotto!

  1. Sai Matteo! Ognuno di noi dovrebbe avere una “vecchierella” ad attenderlo al suo passaggio, ma ne sei proprio sicuro della sua esistenza “terrena?”
    La montagna, a chi la rispetta, a volte, in dono, rende visibile il suo vero volto!!!

    Complimenti per il quarto posto!

  2. Bravo Matteo, complimenti davvero! L’allenamento ok, ma tu sei un cavallo di razza: continua così 😉
    Ciao a presto!

  3. MatteoRaimondi il said:

    Grazie dei complimenti. Forza anche a voi e ci vediamo a qualche gara

  4. Fiandra Alberto il said:

    Ciao Matteo complimenti per la prestazione, spero ti sia piaciuta la gara, per quanto riguarda il percorso in effetti era leggermente più corto, dobbiamo dire al ciclista che ci ha prestato la bici di passare li da te per tarargli meglio il contachilometri.
    P.S. Però in compenso hai notato la chicca dei cartelli personalizzati da ambo i lati del chilmetraggio? Ciao ancora by Alby

  5. MatteoRaimondi il said:

    Grazie Valerio e Alberto. Ho molto apprezzato il tracciato e la logistica. Ottima la chicca dei cartelli segnachilometri e sopratutto la cioccolata come rifornimento!!!
    Ci vediamo domenica prossima

  6. max mountain il said:

    Matteo che affronta e vince una volata… incroyable… posso immaginare la tua soddisfazione sotto lo striscione… “YESSSSSSSSSSS”!

Lascia un commento