Besnate a Oukhrid e Lischetti

Podio BesnateOggi c’era solo l’imbarazzo della scelta per decidere dove andare a gareggiare. Maggiate nella Gamba d’Oro, Besnate al Piede d’Oro, la Mezza di Monza e di Buccinasco per fare un lungo, la lunghissima salita dell’Ivrea-Mombarone o quella più corta della Casalzuigno-Arcumeggia. La 30 km di Lugano, oppure ancora le corse su strada ad Arese e Guanzate, la competitissima gara di Pettenasco a sfidar i campioni od infine un 5000m in pista all’Arena di Milano. In teoria per queste due c’è ancora tempo per andarci a correre…

Alla fine ho scelto questa mattina dove andare ed ho deciso per la corsa più vicina a casa ossia Besnate dove si correva la 27° Tappa del Circuito Piede’Oro. Il percorso, causa le pioggie di ieri e quelle aspettate per oggi (che non sono arrivate), è stato modificato optando per un tracciato metà asfalto e metà prato-sterrato da ripetersi per due volte. Il totale dei km sarà di 11,560 km (contakm di PlayBeppe) ideale per prepararsi in vista delle gare lunghe di ottobre.

Alla partenza siamo in 700-800 persone tra cui (aimè) i forti Marco Brambilla (Atl. San Marco), Nader Rahhal (Atl. Arcisate), Ivan Breda (Atl. Pro Sesto) e il fenomeno Lhoussain Oukhrid tornato di recente nel nostro paese. Allo sparo si parte abbastanza tranquilli con il folto del gruppo che prosegue compatto. In testa siamo in molti tra cui, oltre ai già citati sopra, gli amici Giuseppe Bollini (Runners Valbossa), Assoumon Evariste (Atl. San Marco), Alberto Buzzi e Manuel Beltrami (Gazzada Schianno). Si viaggia penso intorno ai 3’25” fino a che, al 2° km, tutti insieme imbocchiamo una strada sbagliata. Dietrofront e via che il ritmo cambia. Nel giro di 1 km si forma al comando un quartetto composto da Brambilla, Oukhrid, Nader ed io. Poco dietro Ivan Breda, Buzzi, Beltrami, Bollini e Evariste ad inseguire. Il ritmo non è ancora sostenuto e per 2 km avanziamo così con Ivan Breda che, al 5° km, ritorna sotto. Dietro rimane ad inseguire il solo Evariste. Al passaggio del primo giro sono io davanti assieme a Nader a tirare il gruppettino a cinque. Mi guardo attorno e son contento di essere al fianco di gente forte: Brambilla ha di nuovo dominato la mezza di Parma in 1h11′, Ivan Breda ha corso in settimana un 5000m in 15’31”, Nader quando è in forma non è meno a nessuno ed è una serie infinita di cambi di ritmo ed infine Oukhrid… be, lui lo conoscete!

Al 7° km c’è uno strappetto su asfalto e Nader decide di accellerare (daltronde oggi finiva il ramadan e nuova energia era disponibile da spendere). Subito ci rifacciamo sotto, prima Brambilla, poi Oukhrid, poi Breda ed infine io con un pò di fatica. Ma poi, all’ingresso del bosco, il cambio di terreno mi appesantisce e perdo quei 20 m che mi distanzieranno dalla testa della gara per 2 km. Al 9° km la situazione è ancora così. Davanti i 4 con Breda in leggera difficoltà ed io dietro a 20 m che cerco di ritornar sotto per poi affondare nel tratto in erba dove perdo altri 15-20m.

Alla fine, dopo 11,560 km di gara, è Lhoussain Oukhrid a vincere in volata in 38’25” davanti a Marco Brambilla 38’30” (però non iscritto al Piede d’Oro). Gradino più basso del podio per Nader Rahhal in 38’45”. Poi 4° Ivan Breda 38’54”, 5° Raimondi Matteo 39’10”, 6° Assoumon Evariste 39’45”, 7° Manuel Beltrami 40’08”, 8° Alberto Buzzi 40’18”, 9° Giuseppe Bollini 41’00” e 10° Enrico Rodari 41’35”.

Tra le donne è la portacolori del Marathon Max Cinzia Lischetti a far sua la corsa in 48’00” battendo di soli 15″ Emanuela Fossa (Atl. Casorate) e di 1’30” Angiola Conte (Atl Vignate) vincitrice mercoledì scorso del Palio dei Quartieri di Pavia. Poi 4° Monica Mele in 50’30” e 5° Cristina Grassi (Atl. Ghepardo) in 51’00”.

Per il commento della gara dalla parte dell’amico Beppe Bollini cliccate QUI. A breve cliccando QUA sarà disponibile la classifica completa.

Foto: podio maschile del Piede d’Oro

 

Questo post è stato letto 4614 volte!

Precedente Raffaello Borghi vince a Gerenzano Successivo 20 settembre - serenità a Pettenasco

6 commenti su “Besnate a Oukhrid e Lischetti

  1. Mario "CorsAmica" il said:

    Complimenti per la gara e la tempestività del resoconto.
    (Hai batturo Beppe anche in questo oggi…)
    Meno male che eri svogliato e ti allenavi poco!
    Ma quali saranno le gare lunghe del tuo autunno?

  2. Nella corsa non mi sfiora neanche l’idea di poter impensierire Matteo :-(, ma ormai mi “bastona” anche nei commenti…
    😀 😀 😀

    Mario vedi di venir a “prestare servizio” invece di stare a casa a trastullarti!!!!!! 😀

  3. che podio ragazzi….e tu matteo sempre in bagarre spalla a spalla fino all’ultimo.
    un bel 10 anche come reporter….

  4. matteoraimondi il said:

    Grazie per i complimenti. Le gare lunghe che voglio preparare è una o due mezze per metà ottobre-novembre. In effetti la voglia di correre mi è ritornata venerdì quando mi son messo a completare il calendario gare con le gare dell’ammazzainverno. Non è vero Beppe che ti bastono anche nei commenti. I tuoi sono più appassionati e poi oggi ho scritto subito il commento perchè poi sono corso a Pettenasco a vedere la corsa dei Campioni (ho corrichiato 30′ nel riscaldamento assieme a Mangoni)

Lascia un commento