Crea sito

Cronaca GRAN PRIX del Gorgonzola

matteo-raimondiPiù di 500 sono stati gli atleti che nella serata di mercoledì 13 maggio hanno riempito le strade del piccolo comune di Maggiate Superiore tra gara competitiva, non competitiva e minigiro. E’ la mia prima serale dell’anno e la prima gara tirata che voglio fare da quando ho ripreso a correre dopo l’infortunio. Sento la gara e dal pomeriggio ho nello stomaco quella strana e bella sensazione che si ha prima di qualche gara a cui si vuole far bene. Arrivo a Maggiate verso le 19.00 e già l’aria è piena della voce dello speaker Davide Daccò. Non passano che pochi istanti ed ecco i saluti con gli amici, specialmente con Capasso e con il trio dell’atletica Parabiago.  Ore 19.40 inizio il riscaldamento con Marco Tiozzo ed il maresciallo Bertone. Ore 20.15 son pronto sulla linea di partenza dove il giudice Fidal si da da fare (sopratutto con Tiozzo) per far star tutti dietro la linea verde: c’è un record della gara e la partenza bisogna proprio che sia lì!

Allo sparo è subito salita per 200m e poi discesa per altrettanti per poi imbucare un continuo saliscendi tra asfato e sterrato. Al comando si forma subito un terzetto composto dal forte atleta Alberto Mosca (che è stato nazionale di Corsa in Montagna), Marco Brambilla (San Marco Busto Arsizio) e Stefano Castagna (Pol. Bienate Magnago). Subito dietro un bel gruppo di agguerriti corridori tra cui i forti Virgilio Franchi (Atl. Casorate), Paolo Proserpio (Atl. Palzola), Giacinto Grassano (Circuito Running), la giovane promessa della Cover Stefano Clemente e Sergio Prolo (G.S.A. Valsesia). Si viaggia a buon ritmo ed io mi sento bene. Ho voglia di spingere. Verso il 2° km si ritorna al punto di partenza passando sotto l’arco d’arrivo e si imbocca una lunga e ripida scalinata che riporta sul percorso. Nella testa della gara Alberto Mosca allunga su Marco Brambilla mentre Castagna non resiste al forte ritmo e rallenta lasciandosi lentamente riassorbire dagli atleti che seguono. Alla cima della scalinata non ho perso un metro dagli altri compagni d’avventura. Una voce amica mi dice che sono 11°. Sto bene e con coraggio mi affianco e supero Franchi. Sono già contento perchè non son mai riuscito a stare davanti a Virgilio in una gara. Ma non mi accontento. Metto nel mirino un terzetto del Circuito Running tra cui il forte maratoneta Giacinto Grassano. Li raggiungo in poco tempo e li supero. Non mi acconento ancora. Davanti a me avanza ondeggiando la maglia gialla di Stefano Clemente. Possibile che sto andando così bene? Eppure concentrandomi raggiungo e supero anche lui ed ecco che a pochi metri c’è anche il compagno di squadra Paolo Proserpio. Raggiungo anche lui e dopo esserci incoraggiati a vicenda proseguo col mio passo. Sono contento di come sto andando e questo mi sprona a dare ancora di più. Nel mirino ora ho il terzo posto. Verso il 4°km raggiungo anche Sergio Prolo e provo subito ad allungare ma non riesco a dargli più di 10m. La davanti intanto Marco Brambilla ha solo un vantaggio di 50-70m. Alberto Mosca invece non si vede più. Arriviamo al 5°km ed ora è tutta discesa fino all’arrivo. Forse ho spinto troppo e mi viene una fitta vicino alla spalla sinistra. Cavoli, mo stramazzo con un’infarto!!! Rallento leggermente e Prolo mi raggiunge di nuovo e a 500m dall’arrivo mi supera giungendo 3° ed io 4° ma ugualmente strafelice. Il GPS misura 6.060km ed il tempo 20’55”, ben 30″ in meno rispetto all’anno scorso quando ero già in forma per il Giro del Varesotto.

Dopo la gara ad attendere gli stanchi corridori c’era un ricco ristoro e ricche sono state le premiazioni che hanno interessato oltre i primi assoluti con premi in denaro anche i primi 3 di ogni categoria fidal.

Tra le tante categorie da segnalare la vittoria nella TM di Angotzi Emmanuele (Atl. Palzola), il 3° posto di Marco Tiozzo (7 laghi Runners) nella MM35, il 2° e 3° posto nella MM40 degli amici Petrozziello e Bartoli dell’atletica Parabiago, il 2° posto di Mangoni Fabio (atl. Parabiago) nella MM50.

 Per la classifica completa cliccate QUI, mentre per le numerosissime foto e i vari commenti vi rimando al sito di Capasso.

 

Per chi volesse partecipare ad un’altra gara organizzata dall’Atletica Palzola vi rimando al sito www.golfroadrace.com . E’ una gara di 10km che si terrà il 15 novembre all’interno del Golf Club di Bogogno.

 

Questo post è stato letto 3972 volte!

2 Risposte a “Cronaca GRAN PRIX del Gorgonzola”

  1. Lo stile del commento, con quelle frasettine in corsivo inserite a mo’ di esclamazione, è quello impareggiabile di Comparelli… dovresti migliorare il tuo dialetto però. Per tutto il resto… GRANDE TEO!

  2. E… ma il compa è impareggiabile nei suoi commenti. Magari sapessi qualche parola di dialetto! Ciao Massi e buone corse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.