Maratona – la cronologia del record del mondo

La sfida al muro delle 2h in maratona è ormai in piena corsa. Ma nonostante i vari tentativi il record del mondo ufficiale di Kimetto (2h02’57”) regge ancora da quel 28 settembre 2014. Per non parlare poi del record mondiale al femminile dell’inglese Paula Radcliffe (2h15’25”) che resiste dal 13 aprile 2003.

Sotto è possibile vedere la progressione del record del mondo certificato IAAF (International Association of Athletics Federations ) sia maschile sia femminile. Da segnalare quello realizzato su suolo italico da Abebe Bikila alle Olimpiadi di Roma del 1960. In realtà esisterebbe anche un altro record del mondo su suolo italico di Umberto Blasi che nel 1914 fermò il cronometro a 2h38’00” sulle strade di Legnano (MI) durante il campionato italiano. Ma il record fu convalidato solo dall’ARRS e non dalla IAAF.

Ecco la progressione del record del mondo sia maschile sia femminile

RECORD MONDIALE MARATONA MASCHILE (certificato IAAF)

2:55:18 – Johnny Hayes (Stati Uniti) – 24 luglio 1908 – Olimpiadi di Londra, Gran Bretagna (Dorando Pietri finì la gara in 2:54:46.4, ma venne squalificato per essere stato sostenuto nel finale)

2:52:45 – Bob Fowler (Stati Uniti) – 1 gennaio 1909 – Yonkers, USA

2:46:52 – James Clark (Stati Uniti) – 12 febbraio 1909 – New York City, USA

2:46:04 – Albert Raines (Stati Uniti) – 8 maggio 1909 – New York City, USA

2:42:31 – Henry Barrett (Gran Bretagna) – 26 maggio 1909 – Polytechnic Marathon, Londra

2:40:34 – Thure Johansson (Svezia) – 31 agosto 1909 – Stoccolma, Svezia

2:38:16 – Harry Green (Gran Bretagna) – 12 Maggio 1913 – Polytechnic Marathon

2:36:06 – Alexis Ahlgren (Svezia) – 31 maggio 1913 – Polytechnic Marathon

2:32:35 – Hannes Kolehmainen (Finlandia) – 22 agosto 1920 – Olimpiadi di Anversa, Belgio

2:29:01 – Albert Michelsen (Stati Uniti) – 12 ottobre 1925 – Port Chester, USA

2:27:49 – Fusashige Suzuki (Giappone) – 31 marzo 1935 – Tokyo, Giappone

2:26:44 – Yasuo Ikenaka (Giappone) – 3 aprile 1935 – Tokyo, Giappone

2:26:42 – Sohn Kee-chung – (Giappone) – 3 novembre 1935 – Tokyo, Giappone

2:25:39 – Suh Yun-bok (Corea del Sud) – 12 aprile 1947 – Boston Marathon

2:20:42 – Jim Peters (Gran Bretagna) – 14 giugno 1952 – Polytechnic Marathon

2:18:40 – Jim Peters (Gran Bretagna) – 13 giugno 1953 – Polytechnic Marathon

2:18:34 – Jim Peters (Gran Bretagna) – 4 ottobre 1953 – Turku Marathon

2:17:39 – Jim Peters (Gran Bretagna) – 26 giugno 1954 – Polytechnic Marathon

2:15:17 – Sergei Popov (URSS) – 24 agosto 1958 – Campionati europei di atletica leggera Stoccolma, Svezia

2:15:16 – Abebe Bikila (Etiopia) – 10 settembre 1960 – Olimpiadi di Roma, Italia

2:15:15 – Toru Terasawa (Giappone) – 17 febbraio 1963 – Beppu-Ōita Marathon

2:14:28 – Leonard Edelen (Stati Uniti) – 15 giugno 1963 – Polytechnic Marathon

2:13:55 – Basil Heatley (Gran Bretagna) – 13 giugno 1964 – Polytechnic Marathon

2:12:12 – Abebe Bikila (Etiopia) – 21 ottobre 1964 – Olimpiadi di Tokyo, Giappone

2:12:00 – Morio Shigematsu (Giappone) – 12 giugno 1965 – Polytechnic Marathon

2:09:36 – Derek Clayton (Australia) – 3 dicembre 1967 – Maratona di Fukuoka

2:08:33 – Derek Clayton (Australia) – 30 maggio 1969 – Campionati del Belgio Anversa, Belgio

2:08:18 – Robert De Castella (Australia) – 6 dicembre 1981 – Maratona di Fukuoka

2:08:05 – Steve Jones (Gran Bretagna) – 21 ottobre 1984 – Chicago Marathon

2:07:12 – Carlos Lopes (Portogallo) – 20 aprile 1985 – Rotterdam Marathon

2:06:50 – Belayneh Dinsamo (Etiopia) – 17 aprile 1988 – Rotterdam Marathon

2:06:05 – Ronaldo da Costa (Brasile) – 20 settembre 1998 – Berlin Marathon

2:05:42 – Khalid Khannouchi (Marocco) – 24 ottobre 1999 – Chicago Marathon

2:05:38 – Khalid Khannouchi (Stati Uniti) – 14 aprile 2002 – Maratona di Londra

2:04:55 – Paul Tergat (Kenya) – 28 settembre 2003 – Berlin Marathon

2:04:26 – Haile Gebrselassie (Etiopia) – 30 settembre 2007 – Berlin Marathon

2:03:59 – Haile Gebrselassie (Etiopia) – 28 settembre 2008 – Berlin Marathon

2:03:38 – Patrick Makau (Kenya) – 25 settembre 2011 – Berlin Marathon

2:03:23 – Wilson Kipsang (Kenya) – 29 settembre 2013 – Berlin Marathon

2:02:57 – Dennis Kipruto Kimetto (Kenya) – 28 settembre 2014 – Berlin Marathon

RECORD MONDIALE MARATONA FEMMINILE (certificato IAAF)

3:40:22 – Violet Piercy (Regno Unito) – 3 ottobre 1926 – Polytechnic Marathon, Londra

3:37:07 – Merry Lepper (Stati Uniti) – 16 dicembre 1963 – Culver City, USA

3:27:45 – Dale Greig (Regno Unito) – 23 maggio 1964 – Ryde

3:19:33 – Mildred Sampson (Nuova Zelanda) – 21 luglio 1964 – Auckland, Nuova Zelanda

3:15:23 – Maureen Wilton (Canada) – 6 maggio 1967 – Toronto, Canada

3:07:27 – Anni Pede-Erdkamp (Germania Ovest) – 16 settembre 1967 – Waldniel, Germania Ovest

3:02:53 – Caroline Walker (Stati Uniti) – 28 febbraio 1970 – Seaside, OR

3:01:42 – Elizabeth Bonner (Stati Uniti) – 9 maggio 1971 – AAU Eastern Regional Championships Philadelphia, USA

2:55:22 – Elizabeth Bonner (Stati Uniti) – 19 settembre 1971 – New York City Marathon

2:49:40 – Cheryl Bridges (Stati Uniti) – 5 dicembre 1971 – Culver City, USA

2:46:36 – Michiko Gorman (Stati Uniti) – 2 dicembre 1973 – Culver City, USA

2:46:24 – Chantal Langlacé (Francia) – 27 ottobre 1974 – Neuf-Brisach, Francia

2:43:54 – Jacqueline Hansen (Stati Uniti) – 1 dicembre 1974 – Culver City, USA

2:42:24 – Liane Winter (Germania Ovest) – 21 aprile 1975 – Boston Marathon

2:40:15 – Christa Vahlensieck (Germania Ovest) – 3 maggio 1975 – Dülmen

2:38:19 – Jacqueline Hansen (Stati Uniti) – 12 ottobre 1975 – Oregon Track Club Marathon Eugene, USA

2:35:15 – Chantal Langlacé (Francia) – 1º maggio 1977 – Oiartzun, Spagna

2:34:47 – Christa Vahlensieck (Germania Ovest) – 10 settembre 1977 – Berlin Marathon

2:32:29 – Grete Waitz (Norvegia) – 22 ottobre 1978 – New York City Marathon

2:27:32 – Grete Waitz (Norvegia) – 21 ottobre 1979 – New York City Marathon

2:25:41 – Grete Waitz (Norvegia) – 26 ottobre 1980 – New York City Marathon

2:25:28 – Grete Waitz (Norvegia) – 17 aprile 1983 – Maratona di Londra

2:22:43 – Joan Benoit (Stati Uniti) – 18 aprile 1983 – Boston Marathon

2:21:06 – Ingrid Kristiansen (Norvegia) – 21 aprile 1985 – Maratona di Londra

2:20:47 – Tegla Loroupe (Kenya) – 19 aprile 1998 – Rotterdam Marathon

2:20:43 – Tegla Loroupe (Kenya) – 26 settembre 1999 – Berlin Marathon

2:19:46 – Naoko Takahashi (Giappone) – 30 settembre 2001 – Berlin Marathon

2:18:47 – Catherine Ndereba (Kenya) – 7 ottobre 2001 – Chicago Marathon

2:17:18 – Paula Radcliffe (Regno Unito) – 13 ottobre 2002 – Chicago Marathon

2:15:25 – Paula Radcliffe (Regno Unito) – 13 aprile 2003 – Maratona di Londra

Questo post è stato letto 2573 volte!

    Precedente Oltrefiume di Baveno - Ammazzainverno e quel cerotto invisibile Successivo Classifiche 2-3 dicembre 2017

    Lascia un commento