Crea sito
 
Lug 30
UR Summer Contest – Agosto 2016
Posted by matteoraimondi in Iniziative on 07 30th, 2016| icon3No Comments »

Summer-contest_copertina_FBNella corsa è sempre più importante avere la giusta motivazione, sopratutto in estate.

Anche quest’anno gli Urban Runners ripartiranno con il Contest. E sarà anche un’edizione legata (per chi vorrà) all’associazione Charity in the World con la formula 5 cent al km (più avanti tutti i dettagli)

Chiunque può partecipare, siete tutti i benvenuti, Associazioni Sportive, Gruppi, Singoli di qualsiasi livello, questo vuole semplicemente essere uno stimolo per continuare ad allenarsi in un periodo solitamente dedicato all’ozio, continuare a farlo in compagnia anche se a distanza.

Provate quindi, ovunque vi troviate, a correre più km possibili nel mese di Agosto e sfidate i vostri amici!

Ci saranno classifiche settimanali suddivise per categorie e a fine mese vedremo chi ha tenuto duro.

Per partecipare seguite le istruzioni a questo link:
http://www.urbanrunners.it/events/ur_summer-contest/

Lug 27
Il treno Palzola al Piede d’Oro di Besozzo
Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 27th, 2016| icon3No Comments »

Piede d'Oro BesozzoIl treno Palzola era partito in orario sabato sera dalla stazione di Besozzo (VA). Davanti Locomotiva Vasi sbuffava fumo bianco non perdendo neppure un colpo nel suo sferragliare. Nessun passeggero, nessun capostazione, nessun bigliettaio riusciva a saltarci sopra e perfino i laboriosi nani dell’Insubria erano costretti ad un lavoro immane per posargli in tempo sotto le ruote i binari lucenti che con il passare dei km avrebbero costituito la nuova ferrovia di Besozzo, la Palzola Express.

Ops…” sussurrò Cigolo con l’oliatore in mano e lo sguardo fisso su Vagone Tiozzo che lungo la prima salita si era improvvisamente staccato da Locomotiva Vasi. “Per le natiche di Biancaneve“, imprecò Strangolo saltando giù dal treno e rincorrendo il suo vagone. “Prendilo Prendilo!!” gridò verso un altro nano accucciato per strada. “…Ma io sono Lascialo…” balbettò il nano beccandosi una saccagnata in corsa da Strangolo. Per fortuna Calcolo aveva già programmato il tutto e con l’aiuto di Legalo era riuscito ad ancorare Vagone Tiozzo a Vagone Raimondi che seguiva a breve distanza.

Ora le due carrozze proseguivano ben legate assieme lungo i binari della Express Palzola in costruzione. Se la maggior parte dei nani erano impiegati nella messa in opera della nuova ferrovia molti erano anche i nani impegnati a scortare le numerose carrozze che seguivano.

Allo scollinamento Slegalo ed Incitalo provarono a riagganciare Vagone Tiozzo a Locomotiva Vasi. Con Puzzolo, Sparala ed Eolo ad aumentarne la propulsione da dietro il riaggancio ebbe successo. Ma Cigolo col suo oliatore era sempre nei paraggi… ed un secondo “Ops” si sentì tra le carrozze di testa.

Le saccagnate di Strangolo dispensate a destra e a sinistra si unirono a quelle di Brontolo, Pestalo, Vandalo ed Ergastolo e da allora Cigolo venne anche soprannominato Bernoccolo per la gioia di tutti i nani.

I due vagoni ritornarono a sferragliare assieme alle spalle di Vasi. Su e giù veloci per strade, sentieri salite e discese fino a ritornare nel centro di Besozzo con un minimo distacco dalla Locomotiva lanciata a tutta velocità verso la dirittura d’arrivo.

Alla stazione intanto Binocolo, Tifalo e Popolo trepidavano nell’attesa intrattenuti solo dalle canzoni di Zufolo e dal panenutella di Brufolo. “Arrivano!!!” annunciò d’improvviso Eccolo. Dalla curva piombarono nella strada Locomotiva Vasi seguita a ruota da Vagone Tiozzo su cui Incitalo strepitava e si agitava come un cowboy sul suo cavallo. Ruote, bulloni, vapore ed olio schizzarono da tutte le parti in una volata epica, una di quelle imprese che solo Secolo poteva dire di aver già assistito.

CLASSIFICA:

UOMINI: 1° Marco Tiozzo (Atl. Palzola) 29’17”, 2° Antonio Vasi (Atl. Palzola) 29’20”, 3° Matteo Raimondi (Atl. Palzola) 29’28”, 4° Giuseppe Bollini (Circuito Running) 30’29”, 5° Luke Roberts 30’46”

DONNE: 1° Silvia Oggioni 30’38”, 2° Elena Begnis 33’49”, 3° Marta Dani 36’50”, 4° Cristina Guzzi 37’27”, 5° Francesca Barone 37’52”

Articoli di PlayBeppe e VareseSport. CLASSIFICA

Lug 19
Bettelmatt skyRace 2016
Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 19th, 2016| icon31 Comment »

Bettelmatt Sky Race Ultra Trail RaimondiNe hai trovato qualcuno?” mi chiede un ragazzetto con lo smartphone in mano. Avevo da poco terminato la 22 km della Bettelmatt SkyRace e trangugiavo giù bicchieri d’acqua a ripetizione. “Di cosa?” gli chiedo afferrando dal tavolo una banana. Lui sbatte gli occhi perplesso. “Ma… di Pokemon!

Pokechè??

Ascolta“, mi fa lui muovendo a destra e sinistra la sua mano elettronica. “Ma che ci sei salito a fare allora fin lassù?

Che ci son salito a fare! Avevo deciso la sera prima di partecipare alla Bettelmatt SkyRace nonostante, ormai chi mi legge lo sa, non abbia molta dimestichezza con i km. D’altronde io i km li conto con le dita e non è certo colpa mia se il buon Dio me ne ha messe solo dieci a vista d’occhio. Però poi mi son detto: e quelle dei piedi? Venti in totale. Ma sì per arrivare a 22 km della gara posso anche perdere il conto.

Ed ecco che alle 5 meno dieci suona la sveglia. Colazione e brum brum fino a Riale (VB) giusto in tempo d’iscrivermi e scaldarmi. La piana è un formicaio di colori come solo i corridori di montagna sanno creare. Le bandiere ed i gonfiabili degli sponsor sventolano tra il cielo azzurro ed il verde intenso delle montagne che a breve verranno illuminate dai raggi del sole.

Alle 8.15 parte la 35 km. Un quarto d’ora dopo è il nostro turno della 22 km. Fa freschetto ma non tarderanno a scaldarsi aria e muscoli. Nei primi metri è un ritrovarsi tra amici che non vedevo da tempo e runners abituali.

Il plotone si allunga sulla mulattiera che porta verso il Maria Luisa ed il Passo San Giacomo. Il primo km e mezzo è28111552350_0417116ef0_o corribile per poi impennarsi sul sentierino che taglia i tornanti. Di Pokemon nessuna traccia ma in compenso è già fatica e sudore. Mi trovo in 8-9° posizione. Davanti il Campione Italiano di Cross Triathlon Marcello Ugazio guida un gruppettino composto da Alessandro Turroni, Mattia Scrimaglia, Mauro Stoppini e Stefano Bianco. Io sono un poco più indietro in compagnia di Marco Gattoni. Sulle rampe del sentierino mi avvantaggio su Gattoni mentre la coda della 35 km mi incita nella mia corsa. Alle spalle Maurizio Mora sembra risalire posizioni.

Ma finalmente (e siamo solo al 3° km) il sentierino lascia il posto alla mulattiera. Il panorama si apre, il sole scalda le rocce e nel cielo non c’è una sola nuvola neppure a pensarla. Il tratto è a mio favore. Aumento il ritmo e, sorpassato il rifugio Maria Luisa, mi godo la salita corribile verso il confine Svizzero del Passo San Giacomo con il Lago del Toggia a farmi compagnia sulla destra. Tra i concorrenti della 35 km che riprendo (grazie a tutti quelli che mi hanno incitato) ci sono anche 2-3 della 22 km tra cui Cristiano Galletti.

Allo scollinamento del Passo San Giacomo (7,8 km di corsa) mi gridano che sono in 6° posizione ma non c’è tempo da perdere tuffandomi sul sentiero di terra che taglia i verdi prati Svizzeri scendendo per un centinaio di metri di dislivello. Ne approfitto per bere dalla piccola borraccia che mi son portato dietro e in men che non si dica riprendo Stefano Bianco che era rimasto accodato nei sorpassi.

Parlottando, sudando, staccandoci leggermente a vicenza ci facciamo però compagnia lungo tutto il versante Svizzero. Il sentiero è molto stretto con numerosi nevai da attraversare ma i concorrenti della 35 km son sempre gentili nel lasciarci passare appena possibile.

28372270426_ea9cb67e36_oVerso il 12° km raggiungiamo il Rifugio Corno ed è ancora salita. Le vallette sembrano non finire mai. Quando ormai sembra che stai arrivando al passo ecco un’altra valletta e la in fondo un sentierino con atleti che si stanno arrampicando sopra. E arriva così anche il Passo del Corno.

Qui iniziano i crampi agli aduttori sopratutto nell’attraversare i nevai. Un po’ i km, un po’ la sete, un po’ che non corro mai oltre l’ora. Ma non demordo e corro ai ripari massaggiandomi un poco in corsa, fermandomi a bere un sorso d’acqua dal ruscello e cercando di correre in linea. Il panorama è spettacolare con il ghiacciaio ed il lago del Gries a pochi metri da noi. Altro che Pokemon Go! Io vado alla ricerca di aria fresca, di sentieri nuovi d’attraversare. Tuttalpiù posso catturare i pensieri portati dal vento, posso contare le piccole nuvole bianche nel cielo o immaginare altre dita sulle mani per andare avanti nella mia corsa.

Ma una fitta ai polpacci mi ricorda che di dita finora credevo di averne solo dieci. Da dietro riappare Cristian Galletti che, poco prima del Passo del Gries, mi sorpassa e si avvantaggia di un centinaio di metri. Siamo al 16° km. La Svizzera alle spalle. L’Italia aperta davanti con la piana del Bettelmatt li in basso ed il Lago del Morasco là in fondo. Poi ci sarà anche Riale, più in basso ancora però.

Ma ora c’è solo discesa e mi ci getto facendo rullare velocemente i piedi sugli stretti tornanti del sentierino. In breve tempo raggiungo e sorpasso l’amico Stefano Bianco e mi getto alla caccia di Galletti e del 5° posto sempre avanti a me di 100m. Nella Piana del Bettelmatt mi fermo giusto il tempo per bere metà bicchiere di Coca Cola e via di nuovo sul sentierino che porterà al lago del Morasco ignorando i crampi ai polpacci.

I 20 km sono passati da poco. D’ora in poi non ne terrò più il conto. Mi distraggo facendo saltare lo sguardoBettelmatt Skyrace 2016 BUT dalla canotta blu di Cristiano davanti a me al blu del Lago di Morasco alla mia destra. La diga dice che è ancora ora di scendere lungo i sentierini che tagliano i tornanti. Qui salto un serpentello impaurito. Che sia un Pokemon in fuga? Non lo saprò mai perchè ora sono a caccia delle ultime mie energie rimaste in corpo. Queste si che le posso contare sulle dita. Ma non è ancora ora di riposare. C’è ancora la piana di Riale d’attraversare con la sua strada asfaltata di quasi 1 km e la sua chiesetta bianca la in fondo. Sotto, nascosta dalla sua collinetta, immagino già il gonfiabile d’arrivo.

Ora sono 15 i metri di distacco. Penso che fra poco berrò tanta di quell’acqua da farmi scoppiare la pancia. 10 m. Il sole è caldo sulla pelle ed il venticello mi carezza la faccia. 5 m. Cosa sarà mai 1′ di fatica dopo 2h e 5′ di corsa? Raggiungo Galletti. “Dai che andiamo assieme” gli dico. “E’ tutta tua, vai!” mi incita lui ed io aumento per tagliare poco dopo il traguardo con l’Antonio Capasso a scattar foto a raffica mentre un ragazzetto agitato si aggira con uno smartphone in mano attorno al tavolo del ristoro alzando lo sguardo appena mi avvicino.

CLASSIFICA 22 km (22,9 km da GPS)
UOMINI: 1° Marcello Ugazio (Azzurra Triathlon Team), 2° Alessandro Turroni (Ossola Sky Running), 3° Mauro Stoppini (Salomon), 4° Mattia Scrimaglia (Gs Bognanco), 5° Matteo Raimondi (Atl. Palzola), 6° Cristiano Galletti, 7° Stefano Bianco, 8° Stefano Venturato, 9° Maurizio Mora, 10° Paolo Vadi
DONNE: 1° Elena Colonna (Ossola Sky Running), 2° Arianna Matli (Caddese), 3° Daniela Bona

CLASSIFICA 35 km
UOMINI: 1° Cristian Minoggio (Team Salomon Valetudo), 2° Roberto De Lorenzi (Team Vibram Bellagio), 3° Riccardo Borgialli (salomon)
DONNE: 1° Emanuela Brizio (Valetudo), 2° Daniela Rota, 3° Cecilia Pedroni (Trailrunner Finale Ligure)

CLASSIFICA 83 km BUT (corsa il giorno prima)
UOMINI: 1° Giulio Ornati (Salomon), 2° Andrea Macchi (Team Eolo-Elmec), 3° Daniele Fornoni (Team Tecnica)
DONNE: 1° Simona Morbelli (Salomon), 2° Lara Crivelli (Team Vibram), 3° Michela Urh (Insubria Sky Team)

CLASSIFICA COMPLETA

Articolo della Stampa e sito di Formazzaevent. FOTO di Antonio Capasso

Foto by Andòcorri e Luigi Framarini

Lug 18
Groppello di Gavirate – La Grupelava 2016
Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 18th, 2016| icon32 Comments »

Raimondi Matteo La GrupelavaL’afa avanzava silenziosa sul lago. A breve avrebbe sbarcato le sue truppe sulla sponda di Gavirate. Era una sera calma con il sole basso dietro le montagne. Era circa una decina di giorni fa, un venerdì sera, l’8 luglio 2016. Noi corridori schierati sulle sponde attendevamo la battaglia imminente armati di sola canotta e scarpette.

Respingiamoli” gridò ad un tratto una voce e dalle sponde partì La Grupelava. Nei primi 2 km l’armata dell’Afa ebbe il sopravvento su di me. Le sue dita mi afferrarono la gola impedendomi di respirare. Mi attardai nelle retrovie lasciando ad altri la lotta sul fronte. I saliscendi nervosi di Groppello erano il nostro campo di battaglia. Con i km le truppe dell’Afa sembravano avere il sopravvento su chi si era lanciato così presto in prima linea. Era il mio turno. Dovevo raggiungerli. Dovevo combattere.

Pian piano risalgo tra le file amiche sorpassando Fouad Touti, Andrea Macchi e Federico Visconti. Ormai il nemico dell’Afa è lì a pochi metri con le sue spade infuocate. Mi affianco a Luca Ponti ed insieme aumentiamo il passo per raggiungere Salah Argoub ormai solo e sfinito dalla battaglia.

Respiro ignorando le dita calde del nemico. Un ultimo sforzo e lo sconfiggerò.

CLASSIFICA:

UOMINI: 1° Matteo Raimondi 23’43”, 2° Luca Ponti 23’51”, 3° Salah Argoub 23’56”, 4° Federico Visconti, 5° Andrea Macchi, 6° Fouad Touti, 7° Daniele Pedotti, 8° Luke Robert, 9° Daniele Ravelli, 10° Claudio Fontana

DONNE: 1° Sabina Ambrosetti 26’42”, 2° Anna Grasso 29’26”, 3° Rhiannon Roberts 29’57”, 4° Francesca Barone, 5° Barbara Frangi, 6° Elena Benecchi, 7° Ombretta Bellorini, 8° Barbara Pierini, 9° Giulia Lessio, 10° Silvia Bonalli

CLASSIFICA COMPLETA

Foto di Antonio Rondinelli

Lug 6
Dematteis campioni europei di montagna
Posted by matteoraimondi in Video on 07 6th, 2016| icon3No Comments »

Read the rest of this entry »

Lug 6
Piede d’Oro Samarate 2016 – Video
Posted by matteoraimondi in Video on 07 6th, 2016| icon3No Comments »

Read the rest of this entry »

Lug 4
Io Non Corro Solo – Giro di Boa
Posted by matteoraimondi in Beneficenza on 07 4th, 2016| icon3No Comments »

io Non Corro solo logo 3Giro di Boa per l’iniziativa di beneficenza IO NON CORRO SOLO 2016. A metà anno sono 99 gli amici che hanno  già aderito a questa sfida di beneficenza sportiva.

Chi corre, chi cammina, chi nuota, chi pedala, chi balla, chi segna, ecc non solo per se stessi o per raggiungere un traguardo sportivo ma anche per chi è meno fortunato di noi dando un senso più alto alla propria passione sportiva.

Come è possibile? Semplicemente si sono impegnati a donare in beneficenza 5 centesimi per ogni km che percorreranno in questo 2016 a favore dell’associazione che liberamente hanno scelto di sostenere e far conoscere.

Nei primi 6 mesi sono stati 66.000 i km macinati, 19.000 le vasche nuotate, 9.000 i km pedalati, 454 i goal segnati, 171 i canestri centrati, 125 le ore di ballo, 2.800 i km coi sci di fondo ai piedi, 630 quelli con gli skiroll e 240 coi pattini in linea.

Complimenti a tutti!!! Pronti a ripartire per il secondo tempo!

io non corro solo luglio 2016

Per saperne di più o per aderire vi rimando al sito di IO NON CORRO SOLO

Qui sotto le ASSOCIAZIONI che chi ha aderito ha deciso di sostenere. Cliccate sull’immagine per saperne di più.

Pime Milano homeMISSIONARI PIME MILANO – sono laici e religiosi che si occupano tra le altre cose di adozioni a distanza, costruzione di pozzi d’acqua e tanti altri progetti concreti a favore della gente che vive nelle loro comunità
CORRONO PER LORO:
Matteo R: 1460 km
Mario Digiovanni: 760 km

Humanitas homeHUMANITAS è un ospedale policlinico ad alta specializzazione, centro di Ricerca (IRCCS) e sede di insegnamento universitario
CORRONO PER LORO:
Alberto Mosca: 2819 km

opera san francesco homeOPERA SAN FRANCESCO MILANO – offre ai poveri assistenza gratuita e accoglienza
CORRONO PER LORO:
Francesco (sui km di Matteo R): 1460 km
Gabriele Villa (1€ x goal calcetto): 204 goal
Laura Rossi: 738 km
Pasquale Prandi (sui km di Matteo R): 1460 km

Associazione Andrea Valentini homeASSOCIAZIONE ANDREA VALENTINI – In ricordo del piccolo Andrea, aiuta in modo generoso e gratuiti altri bambini
CORRONO PER LORO:
Alessandro Marcandalli: 750 km
Andrea Rivolta (corsa, bici, camminata): 456 km

Quelli del Sabato homeQUELLI DEL SABATO – Associazione di volontariato a favore di ragazzi diversamente abili
CORRONO PER LORO:
Simone Apostolo: 831 km
Alessandra D’Urso:
Sabrina Bruno:

actionaid homeACTIONAID – ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della fame nel mondo, della povertà e dell’esclusione sociale
CORRONO PER LORO:
Giuseppe Digesto: 1940 km

una onlus homeUNA – Associazione Genitori Oncologia Pediatrica Milano. Vincere il cancro per un bambino non e’ un gioco
CORRONO PER LORO:
Alessio Ravelli: 969 km corsa + 850 km bici (0,01€ x km) + 6200 vasche (0,01€ x vasca)
Mattia Pirotti: 936,6 km

il ponte del sorriso homeIL PONTE DEL SORRISO ONLUS si propone di sostenere la realizzazione di un ospedale materno infantile, dove sorrisi, colori, spazi vivaci, attenzione, giochi, calore sono le parole chiave per accogliere mamme, neonati, bambini e adolescenti.
CORRONO PER LORO:
Noemi Ippolito (cammino): 650 km
Daniela:
Andrea:

fondazione faro homeFONDAZIONE FARO ONLUS – Offre assistenza gratuita, a casa e in Hospice, agli ammalati affetti da malattie cronico-degenerative e bisognosi di cure palliative
CORRONO PER LORO:
Massimiliano Staltari: 547 km

unicef homeUNICEF è l’agenzia delle Nazioni Unite per la tutela dei diritti e delle condizioni di vita dei bambini e delle bambine in tutto il mondo.
CORRONO PER LORO:
Lion Muller: 1082 km corsa + 4620 vasche (0,01€ x vasca)
Sergio Belli: 152 km + nuoto (1€ x km)
Giuseppe (camminando): 138 km
Elena C: 860 km
Samuel Oldani: 345 km
Luca Moleri: 792 km
Ema (1€ x goal calcetto): 88 goal
Il Trivela (1€ x goal calcetto): 162 goal

aism homeAISM, l’associazione Italiana Sclerosi multipla. Per un mondo libero dalla SM
CORRONO PER LORO:
Alberto Ballabio (in compagnia del suo cane Zack): 920 km
Cristina Vitale: 429 km (420 corsa + 9 nuoto)

Forma Onlus piccoloFORMA ONLUS TORINO è la Fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. La Fondazione è nata nel 2005 dalla volontà di un gruppo di famiglie di aiutare l’Ospedale, coinvolgendo gli amici e poi gli amici degli amici, per renderlo più a misura di bambino
CORRONO PER LORO:
Paolo Fulchiero: 911 km

Save The Children homeSAVE THE CHILDREN – Adotta anche tu un bambino a distanza. Bastano 80 centesimi al giorno, il costo di un caffè. Due vite cambiano per sempre… una è la tua!
CORRONO PER LORO:
Salvatore Gross: 1227 km + 2.800 km sci di fondo + 630 skiroll
Gabriel (0,05€ x canestro): 171 canestri
Silvia Colombo: 350 km
Paola L (sui km di Matteo R): 1460 km

bambini cardiopatici nel mondo homeBAMBINI CARDIOPATICI NEL MONDO – Organizzazione non profit laica e indipendente, che opera nei Paesi in difficoltà per dare una speranza di vita ai bambini malati di cuore.
CORRONO PER LORO:
Maria Ferrari (0.01 € per ogni vasca): 8.200 vasche

emergency homeEMERGENCY l’associazione italiana nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà
CORRONO PER LORO:
Igor Donati: 460 km
Gaia Valeri (pattini in linea): 240 km
Andre Martin: 714 km
Francesco Bianchi: 248 km
Raffaella Miglio: 480,6 km
Angelo Bignoli: 254,6 km
Valentina Bojeri: 480,6 km

amib homeAMIB Onlus, assistenza ai minori in Brasile
CORRONO PER LORO:
Paolo P (0.01 € per ogni km in bici): 8.200 km

admo homeADMO – Associazioni Donatori Midollo Osseo
CORRONO PER LORO:
Andrea21K: 2186 km
Luisa Gentile (sui km di Andrea21K): 2186 km
Rosario Gentile (sui km di Andrea21K): 2186 km

caritas homeCARITAS AMBROSIANA – Organismo pastorale istituito dall’Arcivescovo al fine di promuovere la testimonianza della carità
CORRONO PER LORO:
La Pila: 170 km

fondazione per la vita claudia morcelli homeFONDAZIONE PER LA VITA CLAUDIA MORCELLI
CORRONO PER LORO:
Raffaele Rudoni: 692 km

Ail homeAIL – L’associazione Italiana contro le Leucemie – Linfomi e Mieloma
CORRONO PER LORO:
Alice Clerici: 227,1 km

aisla homeAISLA ONLUS, l’associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica per la cura dei malati di SLA
CORRONO PER LORO:
Gianni Colombo: 980 km

Sport2Build homeSPORT 2 BUILD è una, nuova, indipendente, organizzazione apolitica italiana, che lavora per migliorare e rafforzare i giovani e i bambini meno privilegiati usando lo sport come strumento di cambiamento di comportamenti e società
CORRONO PER LORO:
Giovanni Pessina: 1366 km
Fiona Hunter: 1366 km
Maria M (sui km di Giovanni Pessina): 1366 km

Associazione Bianca GaravagliaL’ASSOCIAZIONE BIANCA GARAVAGLIA ONLUS sostiene le iniziative nel campo dei tumori infantili
CORRONO PER LORO:
Noemi e Rosario Barbarotto: 450 km
Marco Clivio: 586 km
Omar Spoti: 234 km
Elia Pietro Spoti: 11 km

Insieme ad andrea si puòINSIEME AD ANDREA SI PUO’ ONLUS – L’Associazione contro le leucemie infantili nata per ricordare la prematura scomparsa Andrea. La finalità che si propone l’associazione è quella di contribuire nel ricordo di Andrea a sostenere la ricerca e gli studi volti alle cure e delle leucemie infantili presso l’ospedale S.Gerardo di Monza
CORRONO PER LORO:
Riccardo Luccherini:
Andrea Sangalli: 680 km
Roberta Tondini: 250 km
Salvatore Fanelli: 108 km

Care4cina homeCARE4TINA è una onlus olandese che si reca ogni anno a Xi’an (Cina) per operare bambini affetti da labiopalatoschisi
CORRONO PER LORO:
Lucia S: 255 km
Fabio B: 441 km

fondazione meyer homeFONDAZIONE MEYER, l’ospedale dei bambini a Firenze. La Fondazione lavora per migliorare la qualità del soggiorno del bambino in Ospedale
CORRONO PER LORO:
Sergio Belli: 152 km + nuoto (1€ x km)

progetto rebecca 5PROGETTO REBECCA – Progetti di aiuto e sostegno per i bambini dell’Italia, dell’India e del Vco in memoria e col sorriso della piccola Beky
CORRONO PER LORO:
Stefano Giacomello:
Scuola di ballo “Time to Dance Asd”
(0,50€ x ogni ora di ballo): 125 h

Associazione 0-18 onlusASSOCIAZIONE 0-18 ONLUS. Là dove c’è un bambino che ha bisogno di aiuto o famiglie che hanno a carico e/o in affido figli minorenni, favoriamo l’inserimento nel mondo scolastico, lavorativo e sociale, senza pregiudizi di razza, religione e/o politici
CORRONO PER LORO:
Team AVIS CORRE (Giacomo Malpeli 300 km – Loris Del Vecchio 350 km): 650 km

missioni don boscoASSOCIAZIONE MISSIONI DON BOSCO VALDOCCO ONLUS è un’associazione non profit che sostiene l’opera umana e sociale che i missionari di Don Bosco portano avanti in tutto il mondo
CORRONO PER LORO:
Francesco Caldarelli e i suoi alunni: 2468 km

Una cena alla stazione per i senzatetto homeUNA CENA ALLA STAZIONE PER I POVERI DI BUSTO. E’ un gruppo di volontari che due volte a settimana portano alla stazione di Busto Arsizio (VA) un piatto caldo per i poveri della città. La raccolta fondi servirà per comprare alimenti, frutta, piatti, posate e bicchieri di carta
CORRONO PER LORO:
Ugo Raimondi (sui km di Matteo R): 1460 km

Associazione SKOASSOCIAZIONE SKO – ARIANNA AMORE ONLUS. Nata in memoria della piccola Arianna Amore, l’associazione sostiene la ricerca contro la leucemia infantile raccogliendo fondi per il finanziamento di progetti scientifici. Uniti per salvare ogni giorno un bambino in più. “Il sorriso non lo perdiamo mai, qualsiasi cosa ci accada”
CORRONO PER LORO:
Pasquale Amore: 2500 km
Daniela Mazza: 200 km
Elisa Laterza: 2500 km
Maria Pampalone: 300 km
Mariella Russo: 200 km
Giuseppe Mazza: 200 km
Anna Forlenza: 500 km
Alessandra Mazza: 600 km
Giovanni Amore: 2000 km
Susi La Porta: 300 km
Giorgia Zanon: 200 km
Mattia Zanon: 200 km
Antonio Amore: 500 km
Andrea Amore: 700 km
Partorina Caiazzo: 1000 km
Agnese Di Costanzo: 600 km
Fabio Colucci: 1000 km

Associazione centri del VCO onlus homeASSOCIAZIONE CENTRI DEL V.C.O. ONLUS – fornisce assistenza e riabilitazione specialistica a bambini e giovani con disturbi dello sviluppo neuropsicomotorio, relazionale, cognitivo e di apprendimento e ad adulti con disturbi neuropsicomotori
CORRONO PER LORO:
Michela Rogora: 206 km
Emanuele Landoni: 160 km

medici senza frontiere homeMEDICI SENZA FRONTIERE. Forniamo assistenza medica dove c’è più bisogno senza distinzioni di razza, religione o credo politico. Indipendenti. Neutrali. Imparziali.
CORRONO PER LORO:
Il Runner Salernitano: 1072 km
Antonio B: 278 km

podistica robbiese homeLA PODISTICA ROBBIESE
CORRONO PER LORO:
Michele Crocco: 40 km

quelli che con luca homeQUELLI CHE CON LUCA – Associazione benefica in memoria del piccolo Luca. I bambini hanno diritto di guarire e tornare a vivere all’aria aperta, a giocare a pallone, a gustarsi un gelato, a sentire il sapore del mare
CORRONO PER LORO:
Claudio Mulè:

Alessia e i suoi angeli homeALESSIA E I SUOI ANGELI – In ricordo della piccola Alessia l’associazione da sostegno, con aiuti concreti, la dove esistono contesti di degrado, di malattia ed abbandono che mettono a rischio la vita dei bambini
CORRONO PER LORO:
Paola: 250 km

Fondazione Rosangela D'Ambrosio homeFONDAZIONE ROSANGELA D’AMBROSIO ONLUS – In ricordo di Rosangela e del suo sorriso la Fondazione aiuta i bambini che vivono in condizioni umane e sociali disagiate e hanno bisogno di essere aiutati per sopravvivere, curati, sostenuti nell’alimentazione, nella formazione e nella malattia
CORRONO PER LORO:
LUCI : 712 km (corsa 189 km – camminata 123 km – trekking 40 km – bici 338 km – nuoto 31 km =1240 vasche)

altre iniziative homeALTRE INIZIATIVE – se volete dare una mano ad un amico o se non avete ancora deciso chi aiutare o se volete tenere per voi chi aiutare
CORRONO PER LORO:
Andrea Sala (sui km di Matteo R): 1460 km
Luca Milesi: 450 km
Run’72: 1366 km
Ivano (sui km di Matteo R): 1460 km

———————————————————————————————————————————————————————————-

Logo 2

———————————————————————————————————————————————————————————-

LE EDIZIONI PRECEDENTI
5 CENT AL KM – 2012
IO NON CORRO SOLO – 5 CENT AL KM – 2013
IO NON CORRO SOLO – 5 CENT AL KM – 2014
IO NON CORRO SOLO – 5 CENT AL KM – 2015

SITO INTERNET
IO NON CORRO SOLO

PAGINA FACEBOOK
IO NON CORRO SOLO

Lug 4
StraRovate 2016
Posted by matteoraimondi in Cronaca gare on 07 4th, 2016| icon33 Comments »

Raimondi Matteo StrarovateOggi, scendendo di corsa lungo un sentierino del Campo dei Fiori, un bambino che saliva col suo papà mi guarda e dice serio: “Non si corre in discesa!

Chi te lo ha detto?” gli chiedo io rallentando. “Il mio papà!” risponde lui fiero indicandolo mentre il papà alza le spalle quasi per scusarsi. E cosa si può dirgli? Smetto di correre. “Ha ragione, ascoltalo sempre il tuo papà mi raccomando!” Cammino fin dietro la curva e quando son sicuro che il bambino non mi vede riprendo a correre.

Per fortuna Venerdì a Rovate (VA) non c’erano bambini da dar brutto esempio lungo la prima discesa. Dopo una partenza con il Beppe Bollini davanti, al 1° km mi porto in prima posizione allungando il passo nella discesina sterrata e portandomi dietro solo Salah Argoub. Poco dietro a rincorrere gli amici Mattia Grammatico, Federico Visconti, Andrea Biotti e lo stesso Bollini.

Erano 4 anni che non correvo più questa serale eppure il percorso me lo ricordavo proprio così. Spettacolare con i suoi toboga, le sue cunette, i suoi canali scavati nell’argilla che fanno della StraRovate una tra le più suggestive serali del Varesotto. Al 2° km è Salah che mi sorpassa e si avvantaggia di 30m.

Larghe strade sterrate si alternano a stretti sentieri tra gli alberi con salitelle, discese, ponti d’attraversare in un “su e p2062322946-o257249290-5giù” continuo. Fino al 4° km e mezzo il distacco rimane sempre invariato. Poi il sentiero si restringe ancora nell’ultima salita. Vedo Salah avvicinarsi un po. Si esce dal bosco e la salita continua anche sull’asfalto. Mi volto e in lontananza compare la sagoma di Grammatico. Qui bisogna spingere per non farsi prendere. Svolta a destra ed eccolo il rettilineo finale con l’arco d’arrivo lassù in cima alla salita incastonato tra chiesa e case.

Aumento il ritmo. Argoub si avvicina ancora, sembra aver finito le energie. Posso farcela. Ora non penso più a Grammatico che rientra ma alla scritta “arrivo” da tagliar per primo. La strada è poca per recuperare ma si può provare. Spingo ancora lungo la salita proprio io che non faccio mai le volate. Le caviglie rispondono bene, la fatica aumenta come pure il rullare del cuore. Affianco Salah che non reagisce. Ancora pochi passi, due battiti di cuore, un respiro ancora…

CLASSIFICA

UOMINI: 1° Matteo Raimondi 19’07”, 2° Salah Argoub 19’14”, 3° Mattia Grammatico 19’19”, 4° Federico Visconti 19’23”, 5° Andrea Biotti 19’29”, 6° Giuseppe Bollini 19’57”, 7° Maurizio Brasini 20’00”, 8° Daniele Pedotti 20’04”, 9° Marco Alberio 20’14”, 10° Daniele Ravelli 20’19”

DONNE: 1° Sabina Ambrosetti 21’49”, 2° Silvia Marinoni 22’46”, 3° Cinzia Lischetti 22’50”, 4° Erika Caccamo 23’04”, 5° Giulia Girardi 26’04”, 6° Barbara Pierini 26’35”, 7° Elena Casagrande 27’30”, 8° Monica Grisotto 27’46”, 9° Elena Soffia 27’50”, 10° Melissa Gelmi 28’20”

Articolo di Alessio Castiglioni e Play Beppe

FOTO di Arturo Barieri e Antonio Capasso

Lug 1
Le gare di luglio 2016
Posted by matteoraimondi in Appuntamenti on 07 1st, 2016| icon3No Comments »

Le gare in programma a luglio 2016. Altre informazioni nella pagina dei CALENDARI GARE, sul sito VOLANTINI GARE e su BLA BLA RUNNING

dove 2 luglio

dove 2 luglio b

dove 2 luglio c

dove 2 luglio d

Logo Volantini Gare

Read the rest of this entry »