Kalenji Kiprun Trail XT5

Kiprun XT5 trailDa alcuni giorni ho ripreso ad inseguire i cinghiali sulle montagne e lo sto facendo con le Kalenji KIPRUN TRAIL XT5 che avevo già testato un mesetto fa ad Agay in Francia. Ora mi stanno facendo compagnia sulle nostre montagne del varesotto e le sto utilizzando su terreni diversi per capirne meglio le caratteristiche e poterle quindi consigliare ad amici e clienti in base alle loro esigenze.

Fin da subito si apprezza l’ottima tenuta e aderenza su terreni sterrati morbidi e fangosi grazie ai tasselli triangolari di 5mm distanziati tra loro per far evacuare facilmente il fango. I tasselli sono sporgenti sui lati della scarpa per aumentare ulteriormente la stabilità e la presa anche su terreni inclinati e sconnessi.

Nel tallone i tasselli sono posizionati in senso opposto per avere una buona aderenza anche in discesa e l’ho sperimentato scendendo da mulattiere, sentierini o gettandomi fuoripista tra fogli e terriccio del sottobosco. La mescola della suola è stata modificata per avere più presa anche su superfici dure come terra battuta e tratti di asfalto o cemento. Nonostante questo su terreni molto sassosi o bagnati la scarpa perde un po’ di stabilità e tenuta. Per ovviare a quest’ultimo difetto io allargherei di almeno 2-3 mm la zona sotto l’arco plantare.

L’avampiede è comunque spettacolare in fase di corsa in salita per presa, rigidità (non si sentono sotto i sassi) e dinamicità. Si spinge bene e la scarpa da sicurezza.

L’ammortizzamento è buono grazie al K-RING ancheXt5 trail kalenji se aumenterei di un poco la morbidezza nel tallone dal momento che io prediligo scarpe morbide a scarpe più secche sopratutto nei tratti “corribili” dove si vuole utilizzare la rullata completa del piede. Comunque per arrischiarmi ad usarla io che ho sempre problemi alle ginocchia vuol dire che l’ammortizzamento è buono anche per lunghe distanze come d’altronde è stata progettata (trail ed ultratrail).

E’ presente anche una banda antifatica Bipron sotto l’arco plantare che favorisce sia il controllo di una leggera pronazione sia il sostegno del naturale rilassamento dei muscoli dell’arco plantare dopo i primi 30′-40′ di corsa anche nelle persone con falcata neutra. Quindi è una scarpa per tutti i tipi di postura

Le stringhe sono piatte e si possono riporre nell’apposita taschina nella linguetta. La tomaia è traspitante con una buona tenuta del piede. Non causa sfregamenti grazie alla struttura seamless (senza cuciture) sull’avampiede

In definitiva la scarpa risulta dinamica, protettiva, stabile, con una aderenza spettacolare su terreni morbidi o fangosi e un buon ammortizzamento. Il prezzo è ottimo con i suoi 79,95€

Questo post è stato letto 5525 volte!

    Precedente Milano Running Expo 2015 - 16-18 aprile Successivo Dove correre dal 21 marzo a pasquetta

    One thought on “Kalenji Kiprun Trail XT5

    Lascia un commento