28/9/2011 – Staffetta 3×3000 di Parabiago

Se le lancette dell’orologio girano inesorabilmente da sempre, mercoledì sera a Parabiago (MI) noi abbiamo provato a stargli davanti e girare più velocemente di loro. Trentasei squadre, tre compagni per squadra e cinque giri a testa per tentare l’impresa. Sto parlando della staffetta 3x3000m organizzata egregiamente dagli amici dell’Atletica Parabiago. Io sono in squadra con Antonio Vasi e Marco Tiozzo.

Alle 20.30 la voce dello Speaker Davide Dacco’ annuncia l’inizio della girandola. Sembra di essere in una di quelle gare automobilistiche in notturna. Il circuito misura 600m ed è un’andata-ritorno per lo stesso stradone con due rotonde agli estremi dove poter invertire il senso di marcia. Da subito si forma un quintetto al comando con Marco Tiozzo (Atl. Palzola), Roberto Petrozziello (Atl. Parabiago), Pasquale Razionale (Azzurra Garbagnate), Marco Ferrario (Ondaverde) e Marco Moroni (ARC Busto). Al 2° giro il compagno di staffetta Marco Tiozzo tenta l’allungo. Ma correre da soli sopratutto in gare veloci non è mai semplice e dopo un giro e mezzo in solitaria si rifà assorbire dal gruppetto. Ferrario perde due tre metri ma è sempre lì. All’ultimo giro di boa Tiozzo cambia passo e si presenta sulla linea di partenza, dopo 9’32”, con 1′ di vantaggio sull’ARC Busto e 7″ sull’Azzurra Garbagnate. E li ci sono io ad aspettare. Afferro il testimone e parto.

Parto forte ma controllando il respiro. Non voglio andare fuori giri. C’è subito la prima rotonda a sinistra e la prendo larga per i doppiati. Riaccellero nel rettilineo. Provo a sentire se il rumore di passi di Maurizio Piantanida dell’ARC Busto che mi segue iniziano ad affievolirsi. Poi mi concentro sul ritmo e con in mano il testimone guardo avanti spingendo. Son solo 300m dritti ma sembrano tanti. Rotonda. Cambio direzione e di nuovo sul rettilineo che porterà al traguardo. Primo giro. Primi 600m. Primi flash dei fotografi.

Gli altri 3 giri li corro cercando sempre di controllare la mia corsa, di correr bene, di ascoltare il tifo, di incrociare lo sguardo con chi corre dall’altro lato e di godermi il clima che in questa serata è spettacolare. All’ultima tornata scopro di avere energie che non speravo e accellero ancora arrivando sul traguardo e dando il cambio ad Antonio Vasi sempre in prima posizione e con 22″ sull’ARC Busto. Poi rallento, esco dal circuito e guardo l’orologio. 9’18” per correre 3000m. Buono visto il rallentamento delle due rotonde ad ogni tornata.

Anche Antonio Vasi parte forte e regolare per tutti i suoi 5 giri. Io approfitto del defaticamento per tifare lui e gli altri amici impegnati nella loro ultima frazione. Tra di essi vanno fortissimi Daniele Pagani (che riporterà l’Azzurra Garbagnate sul secondo gradino del podio) e l’atleta del marocco Mesaoud El Halloumi che trascinerà l’Atletica Rovello al 5° posto. Dopo 9’19” anche Antonio Vasi termina la sua fatica portando l’Atletica Palzola alla vittoria in 28’08”. Dopo 40″ ecco arrivare L’azzurra Garbagnate. A 52″ di distacco si piazza sul podio l’ARC Busto. Poi pasta, salamelle e premiazioni per tutti. Veramente una bella gara che vi raccomando per l’anno prossimo! Ed ecco le classifiche.

SQUADRA MASCHILE:

1° Atletica Palzola (Marco Tiozzo-Matteo Raimondi-Antonio Vasi) 28’08″
2° Azzurra Garbagnate 2 (Daniele Pagani-Pasquale Razionale-Umberto Airaghi) 28’48″
3° ARC Busto Arsizio 1 (Marco Moroni-Maurizio Piantanida-Marco Scapin) 29’00″
4° Ondaverde (Luca Torelli-Marco Ferrario-David Di Meo) 29’18″
5° Atletica Ravello (Mesaoud El Halloumi-Massimo Zenaboni-Marco Letruria) 29’42″

SQUADRA FEMMINILE:

1° Ginnastica Comense 1 (Cristina Clerici-Micol Ramundo-Deborah Oberle) 31’50″
2° ARC Busto Arsizio 4 (Daniela Ferrari-Cecilia D’Andrea-Stefania Moneta) 33’20″
3° Ginnastica Comense 2 (Valentina Tagliabue-Elena Montini-Anna Grasso) 33’53″
4° Azzurra Garbagnate 1 (Sabina Cangiamila-Simona Giuliano-Raffaella Preatoni) 34’10″
5° Osa Saronno (Francesca Pagani-Alice Clerici-Agnese Padovan) 35’01″

Ecco la CLASSIFICA A SQUADRE e gli Intertempi dei singoli atleti . Le foto di Arturo Barbieri, di Michele Romanini e del Betti’s Grup Run

Foto: Premiazioni Maschili e Femminili (by Arturo Barbieri)

 

Questo post è stato letto 1358 volte!

    Precedente Staffetta 3x3000m di Parabiago - Classifica Successivo 28 settembre/1 ottobre - Classifiche

    One thought on “28/9/2011 – Staffetta 3×3000 di Parabiago

    1. Roberto il said:

      Ciao Matteo,
      grazie per le belle parole spese e per la similitudine con le lancette dell’orologio.
      In effetti, il tracciato di Parabiago si prestava ad elevate velocità e, rotonde a parte, i tempi dei singoli lo hanno ampiamente dimostrato: 2 atleti sotto i 9 minuti e parecchi di noi sotto i 10. Direi che per una gara “amatoriale” non è poi così male.
      Se mai ci sarà una prossima volta, però, vedremo di fare come per le sonde spaziali, tipo Voyager: obbligo di percorrere a velocità sempre maggiore 3,4,5 o 6 giri intorno alla stessa rotonda e sfruttare “l’effetto fionda” creato dalla rotazione per lanciarci alla velocità della luce verso il limitare dell’universo atletico (lato opposto campo di gara). A quella velocità l’orologio sembrerà addirittura fermo e nessuno potrà fermarci!!!
      Ciao e buona notte.

      Roberto.

    Lascia un commento