Biandrate (NO) – Seguendo il fiume

25 settembre 2011 – Se l’acqua dei torrenti balza irrequieta da sasso a sasso aumentando o placando la sua discesa non così è l’acqua del fiume che scorre regolare e pacata tra le sue sponde. Ed anche io da ruscello di montagna son ritornato ad esser fiume di pianura. Dalle corse in altura ho ripreso a gareggiare sul piatto. E per far fluire le mie acque oggi ho scelto le sponde di Biandrate alle porte di Novara.

2° Memorial Penso Oreste. Gara di 10,35 km inserita nel circuito della Gamba d’Oro. Si parte alle 9.00 e da subito, dal primo metro, seguo l’andare del fiume. Regolare, costante, veloce ma senza affanno. E son da subito solo. E son da subito barca solitaria che avanza senza ostacoli sul grande rio. Qui non ci sono salti, salite, discese, solo qualche alternanza nel greto del fiume. A volte asfalto, a volte sterrato, a volte erba. Ma niente impedisce o rallenta eccessivamente l’andare costante. Basta avanzare e seguire la nave vedetta che indica la rotta. Dietro altre 5 barche inseguono unite a un centocinquanta metri e sulle loro insegne leggo i nomi di Gentina, Giromini, Bertocco, Amenta, De Matteis.

Io intanto seguo il placido scorrere del fiume con le sue larghe anse e i suoi lunghi rettilini. Un poco calo il passo man mano che mi avvicino alla foce.  E nel cullare delle onde ascolto i rumori della mia nave. Le assi di legno di prua, il lavorio sottocoperta, le riserve nella stiva, il gonfiarsi delle vele. Tutto sembra essere a posto. Poi eccolo là all’orizzionte. Prima una sottile linea piatta, poi il rumore dei gabbiani ed infine il mare, il traguardo, l’arrivo.

 Ed Ecco la Classifica (10,350 km):

UOMINI: 1° Matteo Raimondi (Atl. Palzola) 36’15”, 2° Davide Amenta (La Cecca Acitour) 38’05”, 3° Damiano Gentina (Podistica Arona) 38’25”, 4° Paolo Giromini 38’35”, 5° Davide Bertocco 39’20”, 6° Marco De Matteis (Circuito Running) 39’50”

DONNE: 1° Simonetta Montis (Podistica Arona), 2° Carolina Guidetti, 3° Mariella Cascione, 4° Monica Moia , 5° Elisa Botto Steglia

CLASSIFICA. Le foto sono sui siti di Antonini Foto e Oleggio 2000.

 

Questo post è stato letto 1964 volte!

    Precedente 25 settembre 2011 - Un po' di Classifiche Successivo Allenamento in montagna - Il Video

    4 thoughts on “Biandrate (NO) – Seguendo il fiume

    1. robertina il said:

      Sai Matteo…dove tu ieri hai corso è dove io mi alleno quasi tutti i giorni e Oreste mi aspettava sul ponte che avete attraversato,facevamo due parole e poi mi stava a guardare mentre andavo io. Poi un giorno, durante la gara di Cavaglio, Oreste è partito prima di me….quando l’ ho raggiunto era sdraiato nel fango, l’ ho chiamato, ho urlato,l’ ho tenuto stretto a me,ho pianto…Dio quanto ho pianto…..ma …..non c’è stato niente da fare! Se vai sulla mia gara di ieri, vedrai una mia foto con una maglietta “IO sono la via!”…era di Oreste, quella che ha usato per il suo pellegrinaggio a piedi a da Biandrate a Roma e poi fino da Padre Pio. E’un onore per me averla ereditata, la tengo sempre con me, in tutte le gare! Oreste era veramente un uomo speciale!
      Non potevi fare un racconto più bello per questa gara, Oreste amava quel canale, aveva scritto tante poesia su di lui!
      Ciao mito!

    2. Matteo Raimondi il said:

      Robertina, Oreste è andato in fuga prima di tutti noi e ha già raggiunto il suo mare. Io non lo conoscevo però ha lasciato anche a me qualcosa di lui. Ossia le belle parole con cui tu lo descrivi e ciò che attraverso di te ci dona ancora. Grazie 🙂

    3. fiurash il said:

      Bravo Matteo e brava Robertina, due poesie diverse ambientate nello stesso luogo a disposizione dei lettori

    Lascia un commento