Somma L – 3° tappa Giro del Varesotto

31 maggio 2011 – SOMMA LOMBARDO (VA) – 3° tappa del Giro del varesotto.

Oggi vi racconto la storia di 3 atleti del marocco. Lhoussaine Oukhrid, Salah Argoub e Yossef Ihya. Quest’ultimo era scomparso dal mondo dell’atletica 2 anni fa quando mi divertivo a battagliare con lui nelle serali d’estate e quando aveva insidiato la vittoria al Giro del 2009 a Caldiroli e Brambilla saltando poi una tappa ed uscendo di classifica. Oggi, con sorpresa e grandissima felicità, me lo ritrovo durante il riscaldamento. Certo, ha qualche chilo di troppo, ma nel confidarmi che sentiva l’adrenalina salire si capisce che la voglia di ritornare è tanta. Yossef correrà la non competitiva arrivando tra i primi e se si metterà ancora sotto ad allenarsi…

Salah e Lhoussaine invece li ritrovo al mio fianco lungo il percorso della competitiva. La mia tattica per oggi è molto semplice: attaccare, attaccare e ancora attaccare. Devo infatti recuperare parecchi secondi, se non 1 minuto, sugli amici Paoletta, Mignani, Mori, Porrini. Infatti avendo saltato la gara di Busto, che è tra le più corte e veloci, dovrò cercare di infliggere sui 15″-20″ a gara a chi mi sta dietro per sperare di ritornare in classifica sul podio alla fine di tutte e 5 le tappe. Infatti da quest’anno c’è la possibilità di scartare una tappa e chi le correrà tutte e 5 scarterà quella col tempo più alto.

Ma la cosa non fa che rendere più divertente questo Giro del Varesotto e più stimolante per me. E ancora più divertente era oggi la presenza, oltre a noi soliti corridori, dei due atleti del marocco Oukhrid e Argoub. E proprio con loro e con Marco Brambilla proviamo la fuga al 2° km quando mi metto davanti a tirare per cercare di guadagnare il più possibile su Paoletta e Mignani.

Un km a tutta nei destra sinistra delle stradine di Somma. Poi salitella ed è Brambilla che si porta in testa a fare il ritmo con Oukhrid e Argoub alle sue spalle e io al loro fianco. Guardo Argoub e sembra sempre lo stesso da anni. Spesso ci troviamo alle gare e ci sfidiamo. A volte vince lui, a volte va bene a me. Ma è sempre un piacere correre al suo fianco e ammirare la sua umiltà. Ora è in un periodo di piena forma e col fratello Rachid sta dominando le tappe del Piede d’Oro. Lhoussaine è invece stato il mio compagno di squadra l’anno scorso alla Palzola. Lo chiamano “Fenomeno Oukhrid” e un motivo ci sarà. Ce lo ricordiamo tutti quando fece le sue prime comparse 5-6 anni fa nella provincia di Varese e vinceva anche lui le gare del Piede d’Oro. Era già un talento all’ora ma adesso sta affermandosi a livello nazionale e aspira ad indossare la maglia del Marocco. E non è lontano. Solo 2 giorni fa infatti ha corso un 1500m a Latina vicino a Roma terminando in 3’42″8 (Classifica), suo nuovo personale e tra le migliori prestazioni da inizio anno in italia. Ancora 2-3″ secondi da limare è la maglia della nazionale marocchina sarà sua.

Ma ritorniamo alla gara. Al km 3,5 mi riporto davanti a Marco per accellerare ancora il ritmo. Continuo così fino al 4° km dove poi sono i tre compagni di fuga a staccare me. Li seguo a 10m. Ultimo km e Brambilla e Oukhrid aumentano ancora. Ai meno 500m dal traguardo riacciuffo Argoub e mentre la davanti fanno la volata per la vittoria, io e Argoub ci cimentiamo in una volatina per il 3° posto (ovviamente la perdo come tutte le volate della mia vita eheh). Mi giro per controllare e non passano che 6-7″ ed ecco arrivare già la coppia Paoletta-Mignani anche loro alla prese con la volata finale. La vedo dura per le altre tappe ma mi divertirò un sacco a provarci. Provarci a battere il buon Brambilla e provare a ritornare sul podio del Giro!

Ma ecco la classifica (5,480 km GPS):

UOMINI: 1° Lhoussaine Oukhrid (Atl. Gavirate) 17’16”, 2° Marco Brambilla (Atl. San Marco) 17’17”, 3° Salah Argoub (Atl. Gavirate) 17’31”, 4° Matteo Raimondi (Atl. Palzola-CSI Varese) 17’33”, 5° Cristian Paoletta (Marathon Max) 17’40”, 6° Ferdinando Mignani (Pro Sesto Atl) 17’42”, 7° Umberto Porrini (Atl. Casorate) 17’50”, 8° Giorgio Mori (Betti’s Grup) 17’51”, 9° Antonello Toniolo (Atl. Casorate) 17’58”, 10° Enea Zampini (Atl. Casorate) 18’01”

DONNE: 1° Claudia Gelsomino (Atl. Palzola-CSI Varese) 19’14”, 2° Cinzia Passera (Runners Valbossa) 20’56”, 3° loredana Strozzi (Atl. Casorate) 21’05”, 4° Francesca Barone (Atl. Casorate) 21’12”, 5° Paola Gobbo (Atl. Casorate) 21’17”, 6° Elena Manzato (Atl. Casorate) 21’36”, 7° Emanuela Fossa (Atl. Casorate) 21’47”, 8° Annalisa Bombelli (Road Runners Club Mi) 21’56”, 9° Erica Pampagnin (Betti’s Grup) 22’01”, 10° Lorena Lago (Road Runners Club Mi) 22’01”

Ecco la CLASSIFICA COMPLETA DI TAPPA e la CLASSIFICA GENERALE DOPO 3 TAPPE. Le foto saranno a breve disponibili sui siti di CorsAmica, AndòCorri,  Davide Morello. Altro ancora sul sito dell’Atletica Casorate, sul sito di Janine Jackson e di Stefano Moro.

Foto: Premiazioni maschili (by CorsAmica)

 

Questo post è stato letto 1615 volte!

    Precedente Caltignaga - 5° tappa del Grand Prix Novara Successivo Somma Lombardo - Il video di CorsAmica

    One thought on “Somma L – 3° tappa Giro del Varesotto

    1. LUCA il said:

      mi spiace che non sei riuscito a fare Busto anche perchè secondo me considerando i tempi di percorrenza la tappa da scartare poteva essere tranquillamente Besnate

    Lascia un commento